Resta in contatto

News

Grifo, senti Chichizola: ‘La Nord voleva… mangiarmi vivo. Così ho scoperto Perugia’

La rivelazione del portierone argentino ai quotidiani locali: ‘La mia prima partita in Italia fu proprio al Curi. E non la potrei mai scordare…’

Come Leandro Chichizola, nuovo portiere argentino del Grifo, ha scoperto Perugia? A rivelarlo sono le testate locali, La Nazione, Il Messaggero e Il Corriere dell’Umbria. ‘A Perugia giocai la mia prima partita in Italia, al Curi in Coppa con la maglia dello Spezia – ha raccontato l’argentino a margine del primo test stagionale -, perdemmo ai supplementari 2-1. E ricordo anche e soprattutto i tifosi alle mie spalle che pareva mi volessero mangiare vivo. Quando ho dovuto fare la mia scelta, la consapevolezza di avere una tifoseria calda e appassionata ha avuto il suo peso, perché è con questi tifosi che si raggiungono spesso i risultati’.

E Chichizola, che ha già dimostrato in campo di farsi sentire e di essere l’ideale per Alvini che al portiere chiede di partecipare da difensore aggiunto alla costruzione del gioco dal basso, non è certo tornato in Italia per fare la comparsa. ‘Qui ho trovato un club che ha fame di fare grandi cose – ha continuato -. Se l’obiettivo sarà la salvezza? No, preferisco non parlare di salvezza, promozione in A oppure di playoff ma pensare partita dopo partita. A marzo poi si stabilisce per cosa lottare. Se sono un ambizioso? Certo che lo sono…’.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News