Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Perugia-Recanatese, Formisano: “Una delle vittorie più importanti”

Il tecnico: "Il piano-gara era preparato anche per tentare di spuntarla nel finale, sapevamo che Seghetti poteva risolverla. Vi spiego le scelte che ho fatto pensando anche alle prossime due gare"

Così il tecnico del Perugia Alessandro Vittorio Formisano dopo la vittoria all’ultimo tuffo sulla Recanatese al Curi che ha permesso ai grifoni di avvicinare il terzo posto.

“Sapevamo di poter e di dover lottare fino all’ultimo e alla fine abbiamo ottenuto una vittoria importantissima, una delle più importanti. Vorrei sottolineare come abbiamo chiuso la gara con Iannoni, Viti e Souarè centrali difensivi, segno che la volevamo vincere ad ogni costo rinunciando ad inserire un difensore. Nel primo tempo dovevamo e potevamo fare di più, dobbiamo imparare a diventare più brutti e cattivi, avere gamba e coraggio. Invece abbiamo perso tanti palloni e accusato troppe sbavature nel palleggio, ma alla fine contavano i 3 punti”.

“Il cambio di Lewis? Farlo giocare nonostante un’infiammazione al ginocchio è stata una scelta precisa dettata dal fatto che martedì andiamo a Chiavari sul sintetico, una superficie che per lui è pericolosa. L’ho tolto per non rischiare nulla. L’ingresso di Seghetti era previsto, sapevamo che con le maglie allungate sarebbe andato a nozze. Sapevamo di dover rischiare schierando tanti giovani insieme e lasciatemi sottolineare anche la prova di Viti, che ha marcato con personalità un certo Melchiorri, così come Souarè ha fatto altrettanto su Sbaffo che è uno dei giocatori più forti della categoria. L’abbiamo vinta con difficoltà, sacrificio ma l’abbiamo vinta e sappiamo molto bene che ora potevamo stare qui a parlare di altro, se quel pallone di Seghetti non fosse entrato”.

“L’intenzione era quella di dare minutaggio per arrivare freschi alle prossime due partite ravvicinate, oltre che più spazio e merito a chi ne ha avuto meno. Il piano-gara era preparato per sopperire anche al fatto di trovarsi 0-0, a vincere una partita sporca e brutta è stata l’unione tra i ragazzi, che sono stati famelici come bisogna essere. Abbiamo sfruttato l’occasione per avvicinare il terzo posto? La classifica è importante ma non la guardiamo, conta vincere a fine corsa. E conta vincere, non il come ci riesci…”.

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tecnico di Certaldo ha sfidato il Grifo in sei occasioni e nella gara d'andata...
baldini formisano
Entrambi i tecnici hanno collezionato 18 panchine a testa: 1,6 punti di media per Baldini,...
Da Il Messaggero: invertite le tendenze iniziali, rendimento esterno e casalingo ora si equivalgono. Pesaro...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

Altre notizie