Resta in contatto

Approfondimenti

Ultimo sforzo del 2019: il Grifo dovrà tirarci il cappello

trapani-perugia di chiara pettinari

Contro il Venezia al Curi assenze pesanti e forte emergenza soprattutto nel reparto difensivo. Ecco chi torna e chi invece ha già finito il suo girone di andata. Ma non c’è tempo per crearsi alibi…

Non sarà un finale facile. Il Perugia che nella mattinata di venerdì sta tornando dalla Sicilia in volo di linea dopo il pareggio in chiaroscuro di Trapani, sarà impegnato a stretto giro sul campo contro il Venezia al ‘Curi’, nell’ultimo impegno dell’anno solare e del girone di andata prima della sosta di gennaio. Per recuperare a livello fisico e mentale i grifoni avranno poche ore, visto che si torna in campo già domenica alle 15. I grifoni al mattino sono saliti sul volo di linea che porta da Palermo Punta Raisi a Fiumicino e con ogni probabilità torneranno in tempo per allenarsi (defatigante per chi ha giocato a Trapani) nel pomeriggio a Pian di Massiano.

Per quest’ultimo match però il Perugia non avrà soltanto problemi di recupero come i suoi avversari, ma anche importanti carenze di organico. Già, perchè se è vero che Oddo ritroverà capitan Rosi e Dragomir che hanno scontato per intero le loro squalifiche, è altrettanto vero che il Giudice Sportivo nelle prossime ore fermerà Gyomber dopo il cartellino rosso diretto rimediato al ‘Provinciale’. Lo slovacco, anzi, rischia più di un turno di stop e potrebbe saltare non soltanto l’impegno col Venezia. Non è tutto, perchè domenica a Oddo mancheranno altri due ‘pezzi di novanta’ come Di Chiara e Falcinelli.

Il terzino, sfortunatissimo, proprio nel giorno del suo compleanno ha subito un forte trauma al ginocchio sinistro, è uscito dal campo sostituito da Nzita ed è stato trasportato all’Ospedale di Trapani per gli accertamenti. L’auspicio è che non si tratti di una cosa grave, l’impressione è che purtroppo per lui potrebbe arrivare un consistente periodo di stop, compromettendo il lavoro atletico programmato per la sosta. E poi c’è Falcinelli, che a Trapani si era finalmente sbloccato dopo un girone intero di sofferenze e prometteva benissimo.

L’attaccante perugino è uscito però dal campo con un risentimento muscolare che, con ogni probabilità, lo costringerà al forfait contro i lagunari, che tra l’altro in esterna sono tra le migliori squadre del campionato. Considerate le assenze programmate anche degli infortunati Kouan, Angella e Fernandes, ecco che il quadro diventa preoccupante. Domenica Oddo dovrà arrangiarsi in particolar modo in difesa, dove gli uomini sono contati e lo schieramento anti-Venezia sembra scontato (Rosi, Sgarbi, Falasco, Nzita). Detto questo, sarebbe sbagliato cercare alibi. La classifica e il campionato non permettono passi falsi, per coltivare certe ambizioni il Venezia va battuto. Senza se e senza ma.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

È qualcosa di allucinante. Questo stillicidio,puntuale come ogni anno,a metà campionato si ripresenta🤔🤬😡

Roberto Rossi
Roberto Rossi
11 mesi fa

Gli è che un piccolo ritiro non ci starebbe male, ma , si sa, anche gli alberghetti costano…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

hotel la pensione da cicciuzzu a san vito lo capo ?

Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Io sono di parte perchè mia madre è la cugina....ma diciamo che la determinazione che ha avuto Fabrizio è stata una cosa fuori dal comune..mi..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Quando a Perugia dici Ilario hai detto tutto..... Una leggenda"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Io non da perugino primo anno di università,in quella domenica fredda e piovosa al gol di cecca mi innamorai del grifo...."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti