Resta in contatto

News

Iemmello schiaccia le vespe: Perugia a 2 punti dalla A

“Re Pietro” è tornato dopo due giornate di stop, ha segnato due rigori e firmato il successo del Grifo di Cosmi in casa della Juve Stabia (1-2), nel giorno del ricordo di “Big Luciano” Gaucci. Di Canotto il momentaneo pareggio. I biancorossi consolidano i play off e il secondo posto ora è a un passo.

Il match della classifica paradosso. Una vittoria per vedere la Seria A a 2 punti, una sconfitta e i play out lì a guardare il Perugia solo 3 lunghezze più in basso.

Nel giorno del ricordo commosso per la perdita dell’ex patron Luciano Gaucci, la squadra di Cosmi ha tirato fuori gli artigli, ha espugnato il “Menti” e staccato il biglietto per partecipare al “gran gala promozione” di questa pazza Serie B.

Il match

I grifoni partono andando a prendere alta la Juve Stabia, i meccanismi del pressing funzionano e arriva il vantaggio (17′) con il rigore rimediato da Angella, trattenuto vistosamente in una “zingarata” in area avversaria: Iemmello letale dal dischetto per lo 0-1 e il sedicesimo centro personale.

La stessa carica biancorossa diventa però un boomerang perché la Juve Stabia, se supera la prima pressione, si distende in contropiede e fa male: “turbo” Canotto confeziona l’1-1 con una volata di 40 metri (27′) e lo stesso attaccante di casa fallisce il bis sparando alto. I 5 minuti di follia del Grifo, con un Konate in difficoltà in mezzo al campo, si chiudono con il palo scheggiato da Vitiello (32′) con un rasoterra da fuori area. Prima dell’intervallo il Perugia riordina le idee e va vicino al bersaglio con un collo sinistro di Nzita (38′).
Nella ripresa Cosmi rimette dentro Carraro (per Konate), l’equilibrio biancorosso migliora e arriva un pericoloso tiro cross di Mazzocchi e sopratutto l’occasionissima con un “mini rigore” di Iemmello disinnescato da un tuffo disperato dell’ex Provedel. Il Grifo rischia qualcosa ma preme mentre i tifosi srotolano lo striscione: “R.i.p. Luciano uragano Gaucci“. Il portiere di casa chiude di nuovo in uscita bassa su Iemmello che un minuto dopo va ancora sul dischetto per il fallo di Fazio su Rosi: doppietta “rigorosa” di Re Pietro e Cosmi ancora avanti (1-2). Mazzocchi spara alle stelle il pallone per blindare i 3 punti e il finale biancorosso è in trincea con l’ingresso dell’ultimo arrivato Rajkovic (Rosi addatto da “quinto” di sinistra). Incredibile il palo colpito ancora Iemmello, in contropiede, dopo un regalo di generosità di Melchiorri. E ancora Pietro, tra le praterie stabiesi, ha mancato almeno altre due volte il tris.

I meriti del Grifo

Ha retto l’urto, il Perugia. E sono arrivati 3 punti meritati, soprattutto per l’energia prodotta nella ripresa, anche con gli innesti di Carraro e Melchiorri dalla panchina. Il ritorno di Iemmello, sempre più decisivo con i gol numero 16 e 17 della stagione, certifica il passo in avanti rispetto alla vittoria sul Livorno, nonostante la confermata difficoltà nel trovare il colpo del ko. “Magicamente”, però, come previsto da Cosmi, la chiusura del mercato ha sistemato molte cose. Per il “gala promozione” c’è però di un vestito ancor più elegante. E sabato, al Curi, c’è il match verità contro lo Spezia.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Peccato I 3 gol sbagliati davanti alla porta

Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ricordo a Siena in una delle prime partite della sua era eravamo fuori dallo stadio quando due o tre tifosi lo videro e gli dissero se li aiutava ad..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "io abitavo a Elce in via Torelli e Cecca era mio vicino di casa. ricordo un uomo vero in campo e fuori sempre rispettoso e disponibile un calcio d'..."

Il Perugia e la sua storia: la leggenda del ‘Sor Guido’ Mazzetti

Ultimo commento: "Un grande allenatore, un grandissimo uomo !"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Rappresenta il più grande PG di tt i tempi, nn solo x l'aspetto tecnico,ma x ciò che significò sotto l aspetto sociale caratterizzato da grande..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News