Resta in contatto

News

Ex Grifoni, Falcinelli doppietta al debutto da titolare in Serbia

Alla sua terza partita con la Stella Rossa Dieguito segna due gol, si prende i titoli dei giornali serbi e si fa perdonare il rigore sbagliato ai preliminari di Champions

Prima partita da titolare e poco più di un quarto d’ora di gioco. Questo è quello che è servito a Diego Falcinelli per trovare la sua prima rete con la maglia della Stella Rossa, prima di siglare la doppietta al 40′. Dieguito raddrizza così la propria avventura serba, iniziata male per il rigore sbagliato ai preliminari di Champions League. Una partita giocata bene da centravanti vero ed in cui ha segnato due gol.  Il primo di pregevole fattura con un’acrobazia ad anticipare il diretto marcatore su  cross proveniente dalla sinistra, il secondo da bomber d’area con un incornata su calcio d’angolo. Le due prime reti dell’attaccante fuori dall’Italia hanno migliorato il feeling della tifoseria con il numero 16 e gli permettono di prendersi i titoli dei giornali serbi.

L’ex grifone è stato accolto in Serbia con un video show come una star e la Crvena Zvezda ripone in lui la fiducia per l’attacco di questa stagione. La squadra allenata da Stankovic occupa attualmente la prima posizione in classifica con otto vittorie in otto partite. Per Falcinelli un sospiro di sollievo dopo una stagione sottotono a Perugia, la retrocessione con la squadra della sua città e l’eliminazione dalla Champions.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Jacopo
Jacopo
1 mese fa

Ma andiamo avanti non guardiamo al passato ma che ce frega,pensamo a casa nostra che i problemi son tanti

roberto
roberto
1 mese fa

Non ce ne frega niente!!! Dopo un po’ diventa anche poco rispettoso verso chi è stato preso per il k….

Andrea
Andrea
1 mese fa

Poveraccio…….

Advertisement

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Un'allenatore che allenando una provinciale rimane imbattuto dice gia'tutto. Vogliamo parlare dell'uomo dal punto di vista umano? Beh all'epoca del..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Io non da perugino primo anno di università,in quella domenica fredda e piovosa al gol di cecca mi innamorai del grifo...."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News