Resta in contatto

News

Grifo, Caserta ha provato Falzerano nel tridente

Appena rientrato dalla quarantena subito nella mischia insieme a Melchiorri e Murano. Moscati sulla fascia, anche Negro tra i titolari. C’è un gap da colmare sul campo e sul mercato. E da lunedì si comincia a pensare al Fano

Domenica di pausa e di riposo per i grifoni dopo le fatiche della settimana passata, trascorsa in ritiro e a Perugia a forza di doppie sedute agli ordini di Caserta e del suo staff. La buona notizia di sabato, prima del ‘rompete le righe’, ha riguardato Marcello Falzerano. Come riferiscono Il Messaggero, La Nazione e Il Corriere dell’Umbria in edicola, il piccolo fromboliere ha superato il secondo tampone e archiviato dunque la parentesi del Coronavirus, ritornando anche in campo.

Caserta lo ha provato nel tridente nel corso della seduta pomeridiana di sabato, affiancandolo a Murano e Melchiorri anche e soprattutto alla luce della attuale carenza di elementi nel settore avanzato e soprattutto sugli esterni. Non è detta però che Falzerano non possa essere impiegato proprio in quel ruolo, anche se Caserta lo vorrà sicuramente vedere nel corso della settimana come esterno largo e come mezzala.

Sabato intanto, con i partenti Mazzocchi e Di Chiara che si sono allenati insieme a Rosi in palestra, nella difesa a quattro i laterali erano Moscati e Righetti, con la coppia centrale composta dal nuovo acquisto Negro e da Sgarbi; a centrocampo c’erano Kouan, Konate e Dragomir, con Burrai a comandare le operazioni della squadra allenatrice, zeppa di ragazzi (Tozzuolo, Liran Rigen, Fabri, Lunghi, Maisto, De Marco) e rinforzata anche da Angella, Monaco e Bianchimano.

Nulla di indicativo, con ogni probabilità, perché da qui al 27 di cose ne cambieranno ancora molte attraverso il mercato, con il Perugia chiamato a colmare il ritardo accumulato sulla concorrenza, sia a livello atletico che di organico. Intanto, da lunedì si comincerà a mettere nel mirino la prima sfida di campionato, in programma domenica (ore 17,30) al ‘Curi’ contro l’Alma Juventus Fano.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "certo.... ma il cav. Ghini neanche ha saputo comprare le partite.... ricordi il 1986?"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Gaucci per carità dio lo riposo in pace e abbia pietà di lui e stato la rovina il fallimento del nostro Perugia con le sue mattane ci a portato al..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Non fosse stato per quel decerebrato di Gaucci il Perugia sarebbe arrivato fra le prime 10 di A! Purtroppo aveva troppa voglia di togliersi dai piedi..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Io non da perugino primo anno di università,in quella domenica fredda e piovosa al gol di cecca mi innamorai del grifo...."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News