Resta in contatto

News

Ex Perugia: Oddo e una striscia negativa che sembra non avere mai fine

Il Pescara travolto a Venezia ora è ultimo da solo in B: negli ultimi quattro anni i numeri negativi da allenatore sono da record

Non c’è fine alla striscia negativa di Massimo Oddo. La scelta da parte dell’ex tecnico del Perugia di allenare il Pescara che aveva appena sconfitto i grifoni ai playout non sta pagando, anzi. Peggio di così era difficile prevedere per Oddo, che contava nel rinnovato sodalizio con il club di Sebastiani per trovare il rilancio in quella serie B che il Perugia aveva dovuto abbandonare.

Il 4-0 al passivo subito nella serata di martedì dal Venezia (con tanto di espulsione dell’ex grifone Nzita sul 2-0) sembra solo la punta dell’iceberg per il tecnico pescarese, che dopo essere stato capace di un grande exploit con la promozione in Serie A del Delfino nella stagione 2015-2016 non solo non ha più saputo ripetersi, ma ha anche inanellato una serie di sconfitte da record.

Le esperienze sulle panchine di Udinese, Crotone e Perugia, dove ha rimediato altrettanti esoneri, si sono rivelate tutte fallimentari, il Pescara-bis è sulla stessa strada: su 82 partite disputate da allora, Oddo è stato capace di vincerne solo 15 alla guida delle sue squadre, pareggiandone 18 e perdendone la bellezza di 49. Come dire che l’ex campione del mondo ha perso più del sessanta per cento delle volte che le sue squadre sono scese in campo. Di più, considerando i pareggi, la quota delle mancate vittorie sale addirittura all’81 per 100. Da quando è tornato a Pescara ha rimediato un pareggio e 3 sconfitte in 4 partite, segnando 2 reti e subendone 9 e ora occupa l’ultimo posto solitario della classifica cadetta. Stavolta non c’è amicizia con Sebastiani che tenga: inevitabile che la sua panchina cominci seriamente a traballare.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Scheggia
Scheggia
4 mesi fa

Un caro saluto a Oddo da Perugia. Mercenario!

Federico
Federico
4 mesi fa

Gioca a carte online con Sebastiani adesso dai! Tonto

Roberto
Roberto
4 mesi fa

Allenatore… ahahahah!!! Se questo è un allenatore, io sono candidato alla Casa Bianca.

Luca
Luca
4 mesi fa

Bisogna anche dire per correttezza che ha una squadra scarsa con difesa colabrodo… Difficile fare bene in queste condizioni…

Roberto
Roberto
4 mesi fa
Reply to  Luca

Poro cocco… allora dobbiamo sostenerlo moralmente…

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mah, ancora col sistema, secondo me s'è fatto fuori da solo, si è voluto fare fuori...."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News