Resta in contatto

News

Perugia-Gubbio 0-0, Monaco: “Teniamoci stretto il punto”

Il difensore del Grifo, dopo il derby a reti bianche, ha anche tirato virtualmente una linea sul passato in biancorosso per guardare con serenità al futuro: “Sono contento di essere tornato, ringrazio tutti”

È uno degli ingranaggi che, in questa stagione, ha reso granitico il Grifo di Caserta. Con Salvatore Monaco in campo la difesa biancorossa ha subito appena 2 reti nelle ultime 8 giornate e, anche contro il Gubbio, non ha concesso sostanzialmente nulla.

Per tornare al successo, ai grifoni, è però mancato il gol. “Abbiamo fatto la nostra partita, come sempre – ha detto Monaco a Umbria Tv nel dopo gara –, un derby è sempre tosto, loro giocavano tutti dietro la linea della palla, non era facile trovare  spazi ma abbiamo avuto parecchie occasioni, sia il primo che il secondo tempo”.

Se il Grifo è diventato super solido “il merito è di tutti perché in una squadra si gioca in 11 e vuol dire che ci muoviamo bene sotto la linea della palla e ognuno dà il proprio contributo. Questo punto ce lo teniamo stretto e ci prepariamo a un’altra battaglia contro il Sudtirol“.

La storia tra Monaco e il Perugia è stata travagliata, con addii e ritorni in mezzo a un feeling mai sbocciato davvero. Ora però è lo stesso difensore a voler tirare una linea sul passato per guardare con fiducia al futuro. “Sono contento di essere ritornato e sono felice di dare il mio contributo per questa maglia: ringrazio il mister, il presidente e i direttori che mi hanno dato fiducia. Spero di ripagarli sul campo”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Federico
Federico
3 giorni fa

Se ce l’avevamo lo scorso anno invece di darlo al Cosenza sicuramente qualche gol in meno l’avevamo preso

Marco
Marco
3 giorni fa
Reply to  Federico

Ringraziamo i c………I che adesso hanno preso di mira santopadre

Daniele Vinciarelli
Daniele Vinciarelli
3 giorni fa

Bravo Monaco. Sei perdonato.

Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Io sono di parte perchè mia madre è la cugina....ma diciamo che la determinazione che ha avuto Fabrizio è stata una cosa fuori dal comune..mi..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Quando a Perugia dici Ilario hai detto tutto..... Una leggenda"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Io non da perugino primo anno di università,in quella domenica fredda e piovosa al gol di cecca mi innamorai del grifo...."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News