Resta in contatto

News

Il Grifo ha ritrovato Elia: ‘Pronto a meritare questa maglia’

L’attaccante esterno è tornato contro il Gubbio dopo il virus ed è stato ospite di Tef Channel: ‘Fare il quinto di destra nel 3-5-2 inizia a piacermi. Vincere sempre probabilmente non si può, dare sempre il massimo sì’

E’ tra i nuovi grifoni più apprezzati di questo avvio di campionato, Salvatore Elia, arrivato al Perugia in estate in prestito dall’Atalanta. Il giovane attaccante esterno, tornato a disposizione di Caserta proprio in questi giorni e impiegato anche nella ripresa contro il Gubbio dopo avere superato il coronavirus, è stato ospite di Grifo Stadium di Tef Channel e ha parlato a largo raggio dell’attuale momento del Grifo, delle sue prospettive e di quelle di campionato. ‘Quando vieni a giocare in una piazza del genere sai benissimo che devi meritare la maglia e rispettare gli obiettivi di inizio campionato – ha detto -, dare il cento per cento per farlo. E noi lo stiamo facendo e lo faremo‘.

Quindi, dopo avere parlato del suo rapporto con Perugia (‘In questo momento purtroppo non mi sto godendo la città nè la tifoseria, purtroppo il momento è difficile ma spero che presto tutto cambi’) ha poi risposto a specifiche domande sul suo ruolo preferito. ‘Quando abbiamo cambiato modulo passando al 3-5-2 e sono passato a giocare come quinto a destra – ha spiegato – devo ammettere che mi stava piacendo. Il mi ruolo principale resta quello di esterno alto a destra nel 4-3-3, ma mi piace anche questo ruolo’.

Quindi, sulla lotta per il vertice e la prossima sfida in casa della capolista SudTirol: ‘Tutti eravamo partiti con l’idea che i fossero due, massimo tre le squadre che avrebbero lottato per il vertice nel nostro girone, ma tante altre stanno dicendo la loro dimostrando che si tratta di un campionato difficile. Sappiamo che tutti si aspettano che noi vinciamo tutte le partite, ma non è così facile. Di sicuro, noi andiamo a giocarle tutte come se fossero l’ultima, dando il cento per cento per portare a casa la vittoria’.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Monica
Monica
1 mese fa

Ce me bisogno anche di elia I campionato e lingo ci vuole una rosa lungs verranno e arriveranno momento durissimi ci Sara bisogno di tirade I fiato allora chi entra cobra farsi tricare super preparato e in conditioner pronto a fare I 150 per cento a farsi da domenica a bolzano per portare via punti preziosi da in campo super difficile ma bisogno provarci

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "certo.... ma il cav. Ghini neanche ha saputo comprare le partite.... ricordi il 1986?"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Gaucci per carità dio lo riposo in pace e abbia pietà di lui e stato la rovina il fallimento del nostro Perugia con le sue mattane ci a portato al..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Non fosse stato per quel decerebrato di Gaucci il Perugia sarebbe arrivato fra le prime 10 di A! Purtroppo aveva troppa voglia di togliersi dai piedi..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News