Resta in contatto

News

La metamorfosi del Grifo: 13 giocatori a segno e secondo attacco

Le statistiche dei quotidiani locali al giro di boa del campionato la dicono lunga su quanto è cambiata la squadra di Caserta nell’atteggiamento

Fabio Caserta ama indicare nell’atteggiamento tattico, più ancora che nei moduli, il motivo della metamorfosi del Perugia. Fatto sta che i numeri, evidenziati nelle dizioni odierne de Il Messaggero, La Nazione e Il Corriere dell’Umbria al giro di boa del campionato, la dicono lunga. Il Perugia ha segnato 14 volte nelle ultime 6 partite ed è arrivato a quota 31 gol all’attivo, secondo attacco del campionato (media 1,63 a partita) secondo solo al Padova (33 gol e media 1,83), un dato che con il passare delle settimane potrebbe essere ulteriormente incrementato.

Perchè con il nuovo atteggiamento che porta più uomini nell’area avversaria a costo di rischiare qualcosina in difesa, il Perugia crea occasioni in serie e realizza di conseguenza. Proprio come è accaduto domenica contro la Feralpisalò, quando i grifoni hanno vinto la terza partita consecutiva segnando tre gol. A confortare è soprattutto la ritrovata prolificità offensiva di una squadra in cui davvero segnano tutti e dove stupisce soprattutto Mattia Minesso, alla quinta segnatura di testa in 3 gare. In ogni caso sono già 13 i marcatori diversi nella rosa biancorossa (primato con la Feralpisalò), all’elenco domenica si sono aggiunti anche Salvatore Burrai e Marcello Falzerano dopo che a timbrare il cartellino per la prima volta a Macerata era stato Michele Vano.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Vero, l'emozione del periodo è stata comunque notevole"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Il gol di Antonio fu meritato e gioimmo tutti. ..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Gol con la Nazionale in ITALIA - GEORGIA a Perugia GRANDE PENNA BIANCA"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News