Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Avversari Grifo, il Taranto ha presentato ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport

La società contro la decisione della Figc per i 4 punti di penalizzazione. Sullo sfondo c'è la possibilità che i playoff slittino di una settimana

capuano taranto

Il Taranto ha ufficialmente presentato un ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport contro la decisione della CFA/FIGC per i 4 punti di penalizzazione. A comunicarlo con una nota ufficiale è stato il CONI. Un ricorso arrivato dopo che la Corte Federale d’Appello aveva respinto il reclamo del club avverso la decisione del Tribunale Federale Nazionale. Ecco il comunicato:

Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto un ricorso presentato dal Taranto Football Club 1927 S.r.l. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), nonché contro la Procura Federale della FIGC, con notifica effettuata anche alla Procura Generale dello Sport presso il CONI, avente ad oggetto la richiesta di annullamento e/o di riforma, ai sensi degli artt. 54 e 62 del CGS CONI, previa sospensione cautelare ex art. 57, comma 2, lett. d), stesso Codice, della decisione della Corte Federale di Appello della FIGC n. 0109/CFA/2023-2024, depositata completa di motivazioni il 23 aprile 2024 e comunicata all’odierna istante in pari data, reiettiva del reclamo proposto dalla suddetta ricorrente avverso la decisione del Tribunale Federale Nazionale, Sezione Disciplinare, n. 0177/TFN-SD-2023-2024 del 18 marzo 2024, che ha inflitto, a carico della società Taranto F.C. 1927 S.r.l., la sanzione della penalizzazione di 4 punti in classifica, da scontarsi nel corso della corrente stagione sportiva”. “La vicenda trae origine dal deferimento spiccato con atto prot. 19389/644pfi23-24/GC/gb del 5 febbraio 2024 da parte del Procuratore Federale della FIGC, a carico, tra gli altri, del Taranto Football Club 1927, per rispondere, a titolo di responsabilità diretta, della violazione dell’art. 6, comma 1, del vigente CGS FIGC, in ordine alla violazione (artt. 4, comma 1, e 33, comma 4, del CGS, in relazione all’art. 85, lett. C, par. V, delle NOIF) ascritta al suo Amministratore Unico e legale rappresentante pro tempore, sig. Salvatore Alfonso, nonché per rispondere, a titolo di responsabilità propria, della violazione dell’art. 33, comma 4, del CGS“.
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex di turno ha presentato la sfida: "Ci attende il secondo tempo di una sfida...
Il Procuratore Federale contesta il mancato versamento delle ritenute Irpef di gennaio e febbraio ma...
Il tecnico dei gialloazzurri in vista della gara di ritorno: "Verranno qui con il coltello...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie...

Altre notizie