Resta in contatto

News

Vido il migliore, da rivedere Felicioli

 

Prestazione altalenante dei grifoni che hanno alternato cose positive ad altre molto meno.

 

GABRIEL 6 Incolpevole sul gol di Bisoli, fa sentire la sua presenza e già questa è una bella notizia rispetto al recente passato.

NGAWA 5.5 Un disimpegno da brividi che regala a Tremolada un’occasionissima e tante piccole sbavature. Da rivedere quando la condizione atletica sarà migliore.

CREMONESI 6 Si carica il reparto difensivo sulle spalle ed è il più rassicurante. Prova da leader al centro del pacchetto a tre: buone letture del movimenti e gran senso della posizione.

FALASCO 5.5 Schierato a sorpresa come terzo (a sinistra) del pacchetto difensivo, prova a cavarsela e quasi ci riesce se non fosse che in occasione del vantaggio bresciano pensa esclusivamente a placcare il suo avversario fregandosene della palla.

MAZZOCCHI 6 Senza infamia e senza lode. Esce per un guaio muscolare.

Mustacchio (dall’1’ st) 6.5 Generoso e dirompente. Suona la carica.

MOSCATI 6 Sempre nel cuore della partita, le cose migliori quando si allarga alla ricerca del cross.

BIANCO 6 Fa da collante è detta i tempi. Meglio in fase di rottura.

Kingsley (dal 34’ st) SV Un po’ di energia nei tentativi finali.

VERRE 6.5 Quando si accende ne beneficia tutto il Grifo. Verticalizzazioni e cambio di gioco sono da categoria superiore, deve restare però di più dentro la partita.

FELICIOLI 5 Partita molle, quasi anonima nel suo ruolo di esterno mancino a tutta fascia. In più il patatrac della goffa diagonale difensiva che spiana la strada al gol del Brescia.

VIDO 7 Giocate mai banali. Riscatta l’erroraccio del primo tempo facendo espellere Gastaldello e poi procurandosi e trasformando il rigore del pari. Dimostra carattere e temperamento: il ragazzo c’è.

HAN 5 Lo scoppiettante inizio di un anno fa è un ricordo. Macchinoso e pasticcione, bisticcia più volte con la palla.

Melchiorri (dal 20’ st) 6 Perché è rimasto fuori dall’undici titolare? Quando entra dimostra affidabilità, pericolosità e senso di squadra.

NESTA 6 Ingiudicabile. Il Grifo è un cantiere aperto: c’è da lavorare

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "[…] […]"

Video eccezionale: Il Grifo e la lungimiranza di D’Attoma

Ultimo commento: "[…] Video eccezionale: Il Grifo e la lungimiranza di D’Attoma […]"

Serse Cosmi: le imprese del Grifo con l’uomo del fiume

Ultimo commento: "Il perugia più bello forte con tenacia si poteva vincere con chiunque in casa !!! Tedesco ze maria vryzas miccoli...."

L’epopea di Nakata, da Perugia con furore

Ultimo commento: "I ricordi di hide sono innumerevoli.. Dall'Esordio con doppietta contro la juve al goal in rovesciata col piacenza, ha portato alto il nome del grifo..."

Renato e Perugia: una città, una squadra, uno stadio e il suo uomo-simbolo

Ultimo commento: "Renato un giocatore straordinario a tutto campo grande generosità e tecnica da spendere al servizio della squadra. Io me lo ricordo così.....un..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News