Resta in contatto

News

Vido il migliore, da rivedere Felicioli

 

Prestazione altalenante dei grifoni che hanno alternato cose positive ad altre molto meno.

 

GABRIEL 6 Incolpevole sul gol di Bisoli, fa sentire la sua presenza e già questa è una bella notizia rispetto al recente passato.

NGAWA 5.5 Un disimpegno da brividi che regala a Tremolada un’occasionissima e tante piccole sbavature. Da rivedere quando la condizione atletica sarà migliore.

CREMONESI 6 Si carica il reparto difensivo sulle spalle ed è il più rassicurante. Prova da leader al centro del pacchetto a tre: buone letture del movimenti e gran senso della posizione.

FALASCO 5.5 Schierato a sorpresa come terzo (a sinistra) del pacchetto difensivo, prova a cavarsela e quasi ci riesce se non fosse che in occasione del vantaggio bresciano pensa esclusivamente a placcare il suo avversario fregandosene della palla.

MAZZOCCHI 6 Senza infamia e senza lode. Esce per un guaio muscolare.

Mustacchio (dall’1’ st) 6.5 Generoso e dirompente. Suona la carica.

MOSCATI 6 Sempre nel cuore della partita, le cose migliori quando si allarga alla ricerca del cross.

BIANCO 6 Fa da collante è detta i tempi. Meglio in fase di rottura.

Kingsley (dal 34’ st) SV Un po’ di energia nei tentativi finali.

VERRE 6.5 Quando si accende ne beneficia tutto il Grifo. Verticalizzazioni e cambio di gioco sono da categoria superiore, deve restare però di più dentro la partita.

FELICIOLI 5 Partita molle, quasi anonima nel suo ruolo di esterno mancino a tutta fascia. In più il patatrac della goffa diagonale difensiva che spiana la strada al gol del Brescia.

VIDO 7 Giocate mai banali. Riscatta l’erroraccio del primo tempo facendo espellere Gastaldello e poi procurandosi e trasformando il rigore del pari. Dimostra carattere e temperamento: il ragazzo c’è.

HAN 5 Lo scoppiettante inizio di un anno fa è un ricordo. Macchinoso e pasticcione, bisticcia più volte con la palla.

Melchiorri (dal 20’ st) 6 Perché è rimasto fuori dall’undici titolare? Quando entra dimostra affidabilità, pericolosità e senso di squadra.

NESTA 6 Ingiudicabile. Il Grifo è un cantiere aperto: c’è da lavorare

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "certo.... ma il cav. Ghini neanche ha saputo comprare le partite.... ricordi il 1986?"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Grande personalità, maestro di vita, semplicità da vendere .unico"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Gaucci per carità dio lo riposo in pace e abbia pietà di lui e stato la rovina il fallimento del nostro Perugia con le sue mattane ci a portato al..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Non fosse stato per quel decerebrato di Gaucci il Perugia sarebbe arrivato fra le prime 10 di A! Purtroppo aveva troppa voglia di togliersi dai piedi..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News