Resta in contatto

News

Poltrona Figc, Abodi il candidato della riconciliazione?

Nella corsa che sfocerà nella giornata del 22 ottobre spunta il nome dell’ex presidente della Lega di B, potrebbe essere l’uomo giusto per fermare le controversie. Ecco la situazione

Spunta un nuovo candidato ‘forte’ per la presidenza della Figc e chissà che non possa essere lui quello capace di mettere tutti d’accordo in un caos senza fine, ormai istituzionalizzato dopo l’addio di Tavecchio e l’avvento da commissario di Fabbricini. Si tratta di un candidato senza alcuno sponsor, fatto questo che potrebbe rappresentare addirittura un vantaggio, un nome che potrebbe superare il dualismo tra chi si oppone al sistema (Lega Pro, Dilettanti, Assocalciatori, Arbitri) e il resto dei contendenti (Lega di Serie A, Lega di Serie B e Allenatori) che vede i primi favoriti ma sino ad oggi incapaci di reperire un candidato che metta d’accordo tutti. Ebbene, questo candidato potrebbe essere Andrea Abodi, ex presidente della Lega di B, oggi numero uno dell’Istituto per il Credito Sportivo, sconfitto di misura un anno e mezzo fa nella corsa alla poltrona Figc da Tavecchio. La sfida è prevista il prossimo 22 ottobre, i candidati riconosciuti sono Damiano Tommasi, Cosimo Sibilia, Gabriele Gravina e si parla anche di Beppe Marotta, spinto a candidarsi da alcuni club. Un elenco cui ora si aggiunge il nome prestigioso di Abodi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News