Resta in contatto

BiancoRosso - Il Personaggio

Bianchi, il bomber che studia da direttore sportivo

L’ex attaccante del Grifo vuol giocare ancora, ma in attesa di una chiamata si prepara ad una carriera alternativa da dirigente 

PERUGIA Una vita da bomber ma senza squadra. È in attesa di una chiamata perché ha ancora voglia di giocare ma il tempo non va sprecato e così Rolando Bianchi, ex del Perugia, studia un percorso alternativo. “Aspetto la possibilità di tornare a giocare, intanto ho scelto di fare il corso da direttore sportivo perché odio perdere tempo”.

Così racconta l’ex attaccante, tra le altre, di Torino e Atalanta a TuttoMercatoWeb.

E Bianchi ha come modello anche il folignate Federico Cherubini, dirigente della Juventus. “Mi piace Paratici. Per il suo modo di lavorare. Apprezzo anche Ribalta dello Zenit, è veramente bravo. E mi piacciono anche Mauro Pederzoli e Federico Cherubini”.

Ma per Bianchi non è ancora arrivato il momento di attaccare le scarpette al chiodo. “Fisicamente sto benissimo – spiega – . È vero, sono fermo da un anno. Ma mi sto allenando tutti i giorni. Ho fatto anche il ritiro con gli svincolati. La squadra che mi prenderà dovrà credere nelle mie qualità umane, perché calcisticamente ho poco da dimostrare. Sono una persona seria, leale e responsabile e una società che mi vuole deve prendermi per queste qualità”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da BiancoRosso - Il Personaggio