Resta in contatto

News

Cosmi e il format della B: “A Perugia il 19 è la sbornia…”.

Serse Cosmi (@sersecosmiofficial) • Foto e video di Instagram.html

L’ex allenatore del Grifo ha citato la tombola per fotografare la strana formula del campionato. E ha poi parlato delle sue “creature” diventate allenatori emergenti.

Serse Cosmi è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport. In campo i suoi allievi cresciuti nel Perugia che ha fatto storia. C’è la sfida fra ex grifoni: il Verona di Grosso e il Lecce di Liverani. E c’è anche Bucchi con il Benevento in questa serie B a 19 squadre. “Non credo di aver fatto scuola – ha detto Serse (nella foto tratta del profilo Instagram) –, nessuno nelle interviste dice che si ispira a Cosmi”.

Poi i ricordi dei calciatori pescati dal basso dal Perugia di Gaucci. Grosso “non aveva grande scuola, faceva mezzala e trequartista, era da valutare in ritiro. Cercavamo un esterno sinistro, in prova c’era un brasiliano improponibile, così adattammo Fabio, anche perché in A nel suo ruolo non avrebbe potuto giocare. Ha fatto bene nelle amichevoli, anche un gol alla Real Sociedad. Si è dimostrato un ragazzo molto intelligente, il piede l’aveva ed è diventato Fabio Grosso”.

Liverani era arrivato da Viterbo un anno prima. “Aveva una scuola alle spalle, anche lui molto intelligente e con un piede sinistro raro. Dicevano fosse lento per fare il trequartista. A me però piace vedere fantasia davanti alla difesa, meglio il primo passaggio dell’ultimo, così l’ho messo playmaker: mi convinse Alenichev perché con Liverani avrebbe avuto più palloni. Fabio sapeva servire chiunque, vicino o lontano: per me dopo Pirlo uno dei più grandi in Italia”. A Bucchi “auguro tutto il bene del mondo. Se torna in A lo fa con più forza, rispetto a Sassuolo. Il Benevento è favorito”. Infine il format del campionato cadetto. “Nella tombola a Perugia il 19 è la sbornia e mi sembra una giusta foto. Sarebbe meglio 20. Capisco ridurre le squadre per avere qualche risorsa in più, ma farlo così è una forzatura eccessiva, come lo era stato nel 2003 farla a 24”.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Sese speriamo presto torni ad allenare il Perugia per il nostro bene!!!!

Advertisement

Serse Cosmi: le imprese del Grifo con l’uomo del fiume

Ultimo commento: "quanto farebbe comodo adesso!!"

Il Grifo di Franco Vannini, i giorni del ‘Condor’

Ultimo commento: "Risalgo al campionato della promozione in serie A, con Castagner alla guida...."

Renato e Perugia: una città, una squadra, uno stadio e il suo uomo-simbolo

Ultimo commento: "Del povero Renato il suo straordinario senso tattico e la padronanza dei fondamentali del calcio unite ad una attenta visione geometrica del gioco a..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "[…] Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli […]"

Video eccezionale: Il Grifo e la lungimiranza di D’Attoma

Ultimo commento: "[…] Video eccezionale: Il Grifo e la lungimiranza di D’Attoma […]"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News