Resta in contatto

News

Il Grifo va a Bologna e la Salernitana rilancia

stefano colantuono

I granata di Colantuono giocano due amichevoli nel giorno del test degli uomini di Nesta a Casteldebole. Jallow è impegnato in nazionale, da trovare il sostituto di Schiavi.

Il Grifo è di scena a Bologna per un’amichevole di lusso e la Salernitana rilancia. E raddoppia. Domenica prossima la squadra dell’ex Colantuono ospita il Perugia, alla ripresa del precampionato di B, e sabato 13 ottobre, mentre gli uomini di Nesta sono impegnati a Casteldebole, i granata affrontano un doppio test contro la Primavera. Un match al mattino e il bis nel pomeriggio.

Colantuono ha bisogno di vedere all’opera tutti gli elementi dell’organico. Sono diversi gli aspetti da mettere a punto in casa Salernitana in vista della ripartenza del campionato. L’allenatore romano, intanto, cerca risposte su due fronti. Schiavi è stato fermato per 4 turni dal giudice sportivo (una giornata per lo stesso Colantuono che salta il Perugia) e quindi il tecnico va alla ricerca di un sostituto affidabile. Altro elemento da testare è la possibile convivenza in mediana di Di Tacchio, altro ex biancorosso, e Di Gennaro, sacrificato in questa prima parte di stagione. E poi c’è il problema dei granata in fase offensiva. Da qui possibili soluzioni diverse rispetto al consueto 3-5-2, anche perché il collega Nesta ha appena virato in direzione del 4-3-1-2 per ravvivare il Grifo. Nel doppio test non ci sarà comunque l’attaccante Jallow per gli impegni in nazionale.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News