Resta in contatto

News

Serie C: la migliore d’Italia? La Juve. Sì, ma quella di Castellammare

Le Vespe di Fabio Caserta sono come i bianconeri l’unica squadra professionistica italiana ancora imbattuta, dominano il Girone C di Lega Pro e hanno numeri persino migliori rispetto alla formazione di Allegri e Cristiano Ronaldo…

La squadra migliore d’Italia nell’rendimento? Ma la Juve, naturalmente. Sì, però la Juve Stabia, la squadra di Castellamare di Stabia che domina il girone C della Serie C o Lega Pro che dir si voglia, ancora imbattuta alla fine del girone di andata senza aver mai perso una partita, proprio come la Juventus di Max Allegri e di Cristiano Ronaldo, identico cammino nella massima serie 2018-2019.

Ma se possibile i numeri della squadra campana allenata da Fabio Caserta sono perfino migliori rispetto a quelli dei bianconeri, che dominano in Italia e anche nel confronto con le altre classifiche europee. La Juve Stabia ha segnato di più rispetto ai bianconeri e anche subito meno gol: le Vespe hanno messo insieme 14 vittorie, cinque pareggi, zero sconfitte segnando 42 gol e subendone appena 9.

Madama, tanto per capirci, vanta 53 punti in classifica con 17 vittorie e 2 pareggi, è andata segno con 11 giocatori diversi e Cristiano Ronaldo con 14 gol è il capocannoniere del campionato. L’obiettivo è la Champions League ma le vespe non sono da meno, tanto da lasciar pensare che la promozione in Serie B quest’anno possa essere addirittura una formalità.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News