Resta in contatto

Amarcord

Tutti pazzi per Bagni: “Io figlio incompreso di Perugia” (video)

“Il Guerriero” – questo il titolo del libro che ha scritto, ispirato al suo soprannome – ha fatto il giro delle tv in occasione della sua tappa perugina, regalando aneddoti e sorrisi.

Per sua stessa ammissione, a Perugia non si lasciò benissimo con la piazza (“anzi, per la precisione, non mi sono lasciato bene con nessuna delle piazze in cui sono stato“, puntualizza lui), però quando torna dove ha giocato lo accolgono sempre alla grande: Salvatore Bagni è stato in città per la presentazione del suo libro e in tanti ne hanno approfittato per incontrarlo e intervistarlo. In questi giorni lo abbiamo visto un po’ ovunque: a Tef lo ha intervistato Mimì Mazzetti, a Umbria Tv Marco Taccucci, che a lui dedicherà una puntata di Grifo Ricordi e ha caricato un’anteprima dell’intervista.

Il museo è una cosa che deve esistere in tutte le società: la storia è molto importante e quella del Perugia in modo particolare – dice nel video, registrato proprio nel museo – io qui ci sono nato come calciatore, considerando che venivo dalla serie D. Ho trovato Ilario (Castagner; ndr), che ha fatto, lui sì la storia del Perugia che ha creduto in me… ed eccomi qua“.

Ho un ricordo spettacolare di Silvano Ramaccioni dopo quella famosa partita con il Milan in cui io di certo non meritavo applausi: mi prese sotto braccio e mi portò fuori, senza urla, senza rimproveri, nonostante sapesse che di certo non meritavo applausi. Quello fu un bel gesto che porto nel cuore“.

Nell’intervista con Mazzetti, particolarmente emozionante il suo ricordo di Napoli: “Io lì potrei vivere con due euro all’anno – dice Bagni – perché ogni volta che torno praticamente ho tutto pagato, dagli alberghi ai ristoranti, per non parlare dei caffè… una cosa che io non vorrei, ma che è impossibile da rifiutare, è il loro modo per farmi sentire la loro gratitudine. Spesso arrivo in stazione alle cinque del mattino.. e anche a quell’ora non me ne vado se prima non ho fatto 30-40 foto“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] sala conferenze del Museo del Perugia, dopo l’emozionante incontro con Salvatore Bagni, torna “Una notte al Museo” con un evento serale dedicato ad un grande personaggio […]

Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "io abitavo a Elce in via Torelli e Cecca era mio vicino di casa. ricordo un uomo vero in campo e fuori sempre rispettoso e disponibile un calcio d'..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Amarcord