Resta in contatto

News

Ex Grifo, Di Carmine vuole solo la A: “Sono pronto e voglio dimostrarlo…”

Il bomber che ha trascinato il Verona alla vittoria dei playoff di Serie B ha guardato alla prossima stagione, ringraziando il presidente Setti e dimostrandosi carico.

“Sono venuto a Verona per raggiungere la Serie A da protagonista e sono felice perché, dopo 8 mesi difficili dal punto di vista dell’ambientamento, ce l’ho fatta convincendo i tifosi. Per me è la cosa più bella”. Così Samuel Di Carmine, attaccante dell’Hellas Verona, si è raccontato ai microfoni di Telearena.

L’ex bomber del Grifo, giustiziere anche del Perugia di Nesta nel preliminare playoff prima di risultare decisivo in tutto il percorso verso la A, ritorno in massima serie dopo l’assaggio a inizio carriera con la Fiorentina. “Vorrei ringraziare il presidente per aver fatto un investimento importante su di me – ha detto -, scommettendo molto sulle mie qualità per andare in Serie A: non gli ho fatto passare dei bei mesi, e lo stesso vale per me, ma lui ci ha sempre creduto e prima di Foggia mi ha detto che sarei stato importante”.

“Come immagino la prima in A? Non importa contro chi sarà – ha aggiunto Di Carmine -, sarà comunque un’emozione. Il debutto l’ho già fatto, anche se ero ancora un ragazzino ed erano altri tempi, così come il gol, ma in Coppa Uefa in un 6-1 all’Elfsborg. Ora ci arrivo da protagonista, per dimostrare le mie qualità. Sono pronto e voglio dimostrarlo”.

“La mia famiglia – ha concluso l’ex centravanti del Grifo – si trova benissimo a Verona: mio figlio più grande, l’altro ancora è troppo piccolo, si è ambientato e ha stretto amicizie, per me è la base per mettere radici ancora per qualche anno”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "io abitavo a Elce in via Torelli e Cecca era mio vicino di casa. ricordo un uomo vero in campo e fuori sempre rispettoso e disponibile un calcio d'..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News