Resta in contatto

Amarcord

Tre anni fa Oddo batté Cosmi: quell’abbraccio fra passato e futuro del Grifo (video)

Una immagine che è rimasta impresa nella memoria di molti sportivi, ideale passaggio di consegne fra l’allenatore simbolo del Perugia dell’era moderna e il neo arrivato mister biancorosso

Era il 9 giugno di tre anni fa. La finale playoff della serie B 2015/2016 – probabilmente il campionato più deludente dell’era Santopadre, l’unico di B concluso senza arrivare ai playoff – metteva di fronte due delle squadre più simpatiche di quel torneo: il Trapani di Serse Cosmi e il Pescara di Massimo Oddo.

I siciliani, al termine di un campionato sorprendente erano arrivati al terzo posto, primi del gruppone dei playoff, dietro le imprendibili Cagliari e Crotone, e davanti di un punto proprio agli abruzzesi di Oddo.

Dopo aver superato in semifinale Novara e Spezia, le due squadre si trovarono contro in finale. All’andata, vittoria casalinga del Pescara con gol di Benali e Lapadula. Al ritorno, i siciliani (senza Scozzarella, espulso all’andata) passarono in vantaggio ma furono raggiunti sul pari da un certo Valerio Verre, che Oddo aveva piazzato come mezzala del suo centrocampo a tre.

Finale nervoso con un’altra espulsione (Scognamiglio) e Pescara in serie A, con Oddo che va a consolare un affranto Cosmi, commosso fino alle lacrime, e lo abbraccia. Una immagine che in molti ricordano: il guascone Oddo, quello delle esultanze esagerate, ebbe quel giorno grande sensibilità, che fu apprezzata dai tifosi siciliani e anche da quelli perugini.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "scusate l intrusione ma non si puo sentire che lisi non e un giocatore io sono di pisa e vi posso garantire che da noi a fatto la differenza forse..."

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Annoscorso la squadra mi dava affidamento soprattutto per in trasferta cosa che questAnno la vedi come una una squadretta da salvezzavsebza ambizione..."

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Amarcord