Resta in contatto

News

Sentite l’ex Grifo Baiocco: “Nel calcio non c’è più programmazione, ma io ho delle idee…”

L’ex centrocampista del Perugia, che ora vive in Sicilia ma è originario proprio di queste terre, critica il calcio moderno, dice di non seguirlo tanto ma confessa di avere qualcosa in mente per la società biancorossa.

Rappresentare la squadra della tua vita capita di rado, da bambini sogni di fare il calciatore e giocare per i colori che ami, sono quindi sensazioni positive“, ricorda Davide Baiocco, intervistato dal Messaggero.

Le stagioni che ricordo di più? Quelle con Cosmi hanno consacrato il sogno della A, sono stati anni fantastici, senza dimenticare l’atmosfera che c’era: il livello tecnico era elevato oggi purtroppo è cambiato tutto: la qualità individuale nel calcio è calata, non c’è una grande programmazione, a livello giovanile si sfrutta il talento ma non si fa crescere il giocatore, si vuole subito il prodotto già pronto e non è così, in questa maniera diminuisce il livello… la domanda non è perché non c’è più la qualità ma come fare per migliorare questa situazione: è una domanda che dobbiamo porci“.

Avevo delle idee che poi non sono state ascoltate – confessa Baiocco – ho scoperto degli strumenti che se applicati al calcio potranno essere utili ho un’idea di una accademia calcistica legata ad apprendimento con un occhio all’alimentazione e alla gestione delle emozioni unità alle tecniche di apprendimento“.

Sulla tecnica ci puoi lavorare: io non ero Zidane ma lavoravo su altre qualità. Sono in tanti a pensarlo e le società si impegnino per farlo. La mia esperienza alla Juve è emblematica sotto questo punto di vista, mi ha insegnato quello che significa essere numeri uno con campioni che si impegnano tutti i giorni a dare di più, si pensi a Buffon o Conte che a fine allenamento cercavano di migliorare se stessi nonostante fossero al top. Fu un’esperienza incredibile, mi sono portato dietro qualcosa che potrò utilizzare per sempre“.

Il Grifo? Lo seguo marginalmente ma naturalmente mi informo su tutti anche se non guardo la televisione da un anno e mezzo e quindi non voglio farmi influenzare, sono in contatto anche con Roberto (Goretti) e ho delle idee che proporrò prossimamente“.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Sentite l’ex Grifo Baiocco: “Nel calcio non c’è più programmazione, …  Calcio Grifo […]

trackback

[…] Sentite l’ex Grifo Baiocco: “Nel calcio non c’è più programmazione, …  Calcio Grifo […]

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Grande e irripetibile! Mai più Uno così (purtroppo)! Riposa in pace!"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News