Resta in contatto

News

Da Negri a Materazzi, passando per Gheddafi: il “Grifo Amarcord” di Angella

Non si può dire fosse un tifoso del Perugia, ma di certo conosce il Grifo e ha avuto un forte legame con il mitico bomber della promozione.

Ci ha messo un po’ per decidere, alla fine è arrivato. Gabriele Angella ha ammesso che la scelta di venire a Perugia è stata ponderata e alla fine a risultare decisive sono state due cose: la presenza di mister Massimo Oddo e il racconto di due ex grifoni di cui si fida ciecamente: Marco Negri e Davide Faraoni.

Marco l’ho conosciuto all’Udinese, mi ha parlato molto bene di questa squadra e di questa città; ho chiesto consiglio anche a Faraoni, che fra l’altro qui ha fatto benissimo“.

Prima della conferenza, il consueto giro nel museo, occasione per parlare del Grifo che fu: “Ricordo il Perugia in serie A, lo stadio era sempre pieno, mi piaceva Materazzi e  poi si parlava spesso del Perugia perché c’erano giocatori asiatici, come Gheddafi e non solo“.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News