Resta in contatto

Calciomercato

Scartato dal Perugia, Sala si giocherà la maglia con Santopadre jr

Il portiere ex Ternana, “tagliato” prima di un periodo di prova con la squadra di Oddo per il passato in rossoverde, ha firmato con il Rimini dell’ex grifone e figlio del patron biancorosso Massimiliano.

Andrea Sala è stato un piccolo caso dell’estate del Perugia. Doveva essere convocato per alcuni giorni di prova nel ritiro della squadra di Oddo a Pietralunga ma prima della partenza è stato scartato dal club biancorosso.

Alla base della scelta il passato alla Ternana del portiere 26enne e in particolare il post derby del 2018 che non è andato giù ai tifosi del Grifo. Sala, rientrato a Terni con la squadra dopo il successo per 3-2 al Curi, vestì i panni di capo ultrà lanciando cori e dirgendo la festa dei rossoverdì.

La curiosità è che Sala, in questa stagione, andrà a giocare una sorta di derby per una maglia da titolare. È stato infatti appena inaggiato dal Rimini, in Serie C, con un contratto annuale più opzione. Nel parco portieri del club romagnolo c’è già Alessandro Santopadre, ex grifone di proprietà dell’Atalanta (lo scorso anno alla Paganese) e figlio del presidente del Perugia, Massimiliano.

La concorrenza sarà particolarmente agguerrita visti i 4 estremi difensori nella rosa riminese (ci sono anche l’esperto Scotti e il giovane Nava). Aperta la sfida tra Santopadre jr e Andrea Sala.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Calciomercato