Resta in contatto

News

Nesta contro Breda, panchine a rischio per i due ex Perugia

Stasera nel posticipo di B di fronte Frosinone e Livorno: partita da dentro o fuori per entrambi.

Fra Alessandro Nesta e Roberto Breda non si sa chi rischi di più nella partita di stasera allo Stirpe (fischio d’inizio ore 21).

Il tecnico romano campione del mondo non se la passa benissimo: il suo Frosinone può essere considerato a ben vedere la più grande delusione di questo inizio stagione, in virtù degli appena 6 punti in classifica (una vittoria e tre pareggi), a fronte di una squadra che sulla carta doveva competere per la serie A.

Peggio ancora è messo il Livorno di Breda, che però, se non altro, può rivendicare di non avere certo fra le mani una corazzata e sapeva di doversi giocare la salvezza.

Il dato di fatto è che entrambi sono sulla graticola e un eventuale passo falso nel monday night potrebbe essere fatale.

I precedenti fra Nesta e Breda

L’incrocio più clamoroso fra Nesta e Breda è quel passaggio di consegne avvenuto a Perugia alla fine della stagione 2017/2018: era il 12 maggio del 2018 e il tecnico trevigiano aveva appena conquistato la matematica certezza di disputare i playoff dopo una stagione pazza.

Primo scontro sul campo il 3 marzo scorso quando Breda era già arrivato sulla panchina del Livorno e Nesta era ancora su quella del Perugia: finì 3-1 per i grifoni.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

al Livorno servono punti salvezza……

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

forza livorno…..!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Daje mister Breda

trackback

[…] di “incroci” fra ex allenatori del Perugia. Abbiamo già scritto dello scontro fra Nesta e Breda, che si diedero il cambio poco più di un anno fa sulla panchina biancorossa. L’altro è […]

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News