Resta in contatto

News

Perugia, Oddo: “Troppi cambi? Non sono mica pazzo…”

Il tecnico spiega il motivo per cui non è ancora riuscito a trovare una formazione e un modulo base in queste prime giornate di campionato.

Non ho perso il filo conduttore, tranquilli – dice Massimo Oddo in conferenza stampa – i tanti moduli e i tanti giocatori che ho cambiato non sono capitati perché l’allenatore è diventato pazzo. Ci sono state vicissitudini che mi hanno portato a fare certe scelte“.

Chiaro il riferimento all’infortunio di Gabriele Angella: “Se ci fosse stato lui probabilmente non avrei mai giocato a tre, un modulo che non mi piace e che in carriera ho sempre adottato per esigenze contingenti“.

Lo aveva già detto: la scelta di impostarsi con un modulo a tre fin dai primi minuti (quindi non solo in fase di impostazione) era dettata dal fatto che – assenti prima Angella e poi (a turno) uno fra Sgarbi e Gyomber – Falasco si ritrovava come unica alternativa ed era più opportuno fargli fare il terzo che il centrale puro.

Ma da ora in avanti non sarà più così. Il ragazzo ormai è entrato in forma, ha preso sicurezza e può provare ad osare.

Per il futuro vorrei impostare la squadra sempre con quattro difensori, tre centrocampisti e poi davanti come viene viene: se il sistema è rodato e funziona, cambiare un elemento non può rappresentare un problema. Ne sono convinto io e ne è convinta anche la società“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Gugliemo Vicario è un talento, per capacità di concentrazione, continuità, attaccamento e professionalità. Complimenti."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News