Resta in contatto

News

Perugia, Oddo: “Troppi cambi? Non sono mica pazzo…”

Il tecnico spiega il motivo per cui non è ancora riuscito a trovare una formazione e un modulo base in queste prime giornate di campionato.

Non ho perso il filo conduttore, tranquilli – dice Massimo Oddo in conferenza stampa – i tanti moduli e i tanti giocatori che ho cambiato non sono capitati perché l’allenatore è diventato pazzo. Ci sono state vicissitudini che mi hanno portato a fare certe scelte“.

Chiaro il riferimento all’infortunio di Gabriele Angella: “Se ci fosse stato lui probabilmente non avrei mai giocato a tre, un modulo che non mi piace e che in carriera ho sempre adottato per esigenze contingenti“.

Lo aveva già detto: la scelta di impostarsi con un modulo a tre fin dai primi minuti (quindi non solo in fase di impostazione) era dettata dal fatto che – assenti prima Angella e poi (a turno) uno fra Sgarbi e Gyomber – Falasco si ritrovava come unica alternativa ed era più opportuno fargli fare il terzo che il centrale puro.

Ma da ora in avanti non sarà più così. Il ragazzo ormai è entrato in forma, ha preso sicurezza e può provare ad osare.

Per il futuro vorrei impostare la squadra sempre con quattro difensori, tre centrocampisti e poi davanti come viene viene: se il sistema è rodato e funziona, cambiare un elemento non può rappresentare un problema. Ne sono convinto io e ne è convinta anche la società“.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Da ex allenatore del Perugia nn posso non dimenticare, un grande professionista é sopratutto un grande uomo. Ciao grande Ilario. Vincenzo Patania"

Serse Cosmi: le imprese del Grifo con l’uomo del fiume

Ultimo commento: "Una settima fa vidi Serse in un distributore di ponte San Giovanni e gli dissi , Serse è ora che torni al tu POSTO, lui mi rispose, io sono sempre..."

Il Grifo di Franco Vannini, i giorni del ‘Condor’

Ultimo commento: "Risalgo al campionato della promozione in serie A, con Castagner alla guida...."

Renato e Perugia: una città, una squadra, uno stadio e il suo uomo-simbolo

Ultimo commento: "Del povero Renato il suo straordinario senso tattico e la padronanza dei fondamentali del calcio unite ad una attenta visione geometrica del gioco a..."

Video eccezionale: Il Grifo e la lungimiranza di D’Attoma

Ultimo commento: "[…] Video eccezionale: Il Grifo e la lungimiranza di D’Attoma […]"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News