Resta in contatto

News

Perugia contro Boscaglia: sono 7 i precedenti, tre anni fa…

L’allenatore siciliano torna da avversario al Curi alla guida della Virtus Entella. Una sola volta ha battuto il Grifo in carriera. Negativa l’immagine che lasciò a Perugia il suo Novara nel 2016.

Al Curi va domani in scena un confronto interessante fra Perugia e Virtus Entella, scontro diretto in chiave alta classifica. Oddo (squalificato) prova il contro sorpasso al collega Boscaglia. Anche sul piano tattico il match si presenta complesso e l’esame per il Grifo è doppio: la necessità di riscatto dopo il ko di Cremona si abbina alle probabili difficoltà nell’affrontare un avversario spigoloso.

Roberto Boscaglia è stato di fronte al Perugia 7 volte in carriera ma al Curi ha strappato solo un pareggio. Particolarmente significativo lo 0-0 del 26 novembre 2016 quando il Novara del tecnico siciliano arrivò a Pian di Massiano sfoderando tutte le armi possibili, tra “catenaccio” e ostruzionismo più o meno lecito, per strappare un punticino alla squadra di Bucchi.

Le altre due volte in terra perugina Boscaglia è uscito sconfitto: nella prima esperienza con il Brescia nella stagione 2015-16 (0-4 con gol di Belmonte, Parigini, Ardemagni e Zapata) e nell’ultima alla guida delle rondinelle (0-2 firmato da Cerri e Di Carmine), due anni fa. Nel match d’andata di quel campionato c’è stato l’unico successo dell’attuale allenatore dell’Entella contro il Perugia, al Rigamonti finì 2-1 con Caracciolo e Bisoli che ribaltarono il vantaggio di Han: iniziò lì la parabola discendente del Grifo di Giunti.

Boscaglia ha poi perso in casa contro il Perugia alla guida del Novara (0-1 con gol di Dezi) e in più ci sono i due pareggi interni, entrambi per 2-2, sulle panchine di Trapani (2014-15) e Brescia (2015-16). Sono dunque 7 i precedenti totali tra il tecnico dell’Entella e il Grifo con 3 successi perugini, 3 pareggi e una vittoria di Boscaglia.

 

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News