Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Cosmi si riprende il Curi e Melchiorri rialza il Grifo

Con un gol del “Cigno di Treia” nel primo tempo il Perugia ha battuto il Livorno ultimo in classifica ritornando in zona play off. Vittoria ritrovata dopo tre ko in fila tra campionato e coppa. Prestazione opaca ma di sostanza

Emozione e tensione hanno avvolto il ritorno di Cosmi sulla panchina del Curi alla guida del Grifo. Serse ha varcato la porta di casa e si è ritrovato in famiglia tra gli applausi del popolo perugino. Il suo Perugia era obbligato a battere quel che resta del Livorno e il peso della posta in palio a braccato, a tratti, le gambe dei grifoni.

Il tecnico ponteggiano ha avuto “fede” rilanciando Melchiorri e l’attaccante ha ricambiato con il gol partita, alla mezzora del primo tempo (“Il mister mi ha dato fiducia”).

Il match

Gli amaranto di Tramezzani – tra mercato, infortuni e squalifiche – sono arrivati a Perugia senza nove elementi di spessore e con la zona salvezza come miraggio (11 punti). Il Grifo è ripartito con il 3-5-2 e, senza lo squalificato Iemmello (oltre a Falasco), con la coppia d’attacco Falcinelli-Melchiorri: in regia un ingolfato Konate è stato preferito a Carraro. Scoppiettante l’avvio con un colpo di testa di Melchiorri alto (3′), un’uscita bassa decisiva di Vicario su Murillo (5′) e un altro colpo di testa di Mazzocchi vicino al bersaglio. Per il resto il Grifo ha faticato nel trovare le distanze fra i reparti, ha saltato spesso il centrocampo. La visione verticale di Nicolussi (29′) ha illuminato il match e messo in porta “Fede” che ha girato in rete, di testa, il pallone dell’1-0.
Il gol ha sbloccato la gara ma non ha scosso la tensione di dosso dai grifoni e così la partita è rimasta aperta, nonostante i pochissimi sussulti nelle due aree di rigore. L’ingresso di Carraro ha rimesso un po’ di collante tra le maglie biancorosse ma la girandola di sostituzioni non ha fornito grandi spunti e la sfida si è spenta verso il novantesimo.

Classifica

Il Perugia, al netto di una prestazione opaca ma di sostanza, si porta a casa tre punti vitali per risalire sul treno play off. La classifica recita settimo posto (a quota 30) in coabitazione con Chievo e Cittadella: spinta più lontano la zona play out (6 lunghezze) e riavvicinato il secondo posto del Pordenone (a -5). Il Grifo di Cosmi si è rialzato, domenica in casa della Juve Stabia è caccia aperta alle conferme.

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le scelte del tecnico biancorosso per la sfida di questa sera contro la formazione di...
spal perugia 2023-2024 christian kouan
Dai quotidiani locali - Ricci può affiancare Vazquez in avanti, Kouan favorito su Agosti a...
pucciarelli empoli
Con l'attaccante esterno il nuovo tecnico dei marchigiani avrà più soluzioni offensive, c'è anche l'ex...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

Altre notizie