Resta in contatto

News

Ex Perugia, Tedesco: “Colantuono mi schierò contro la volontà di Zamparini”

L’ex capitano del Grifo, a Mediagol.it, racconta alcuni retroscena della sua carriera: “Cosmi mi disse che Trapattoni mi seguiva per la Nazionale”

Giovanni Tedesco, ex capitano del Perugia, svela alcuni retroscena della sua lunga carriera. “Io i primi anni al Palermo ho giocato di più, mentre negli ultimi anni, obiettivamente, sono stato impiegato poco. Meritavo di giocare qualche partita in più, ma la mia età al presidente Zamparini non andava tanto giù. Non dimentichiamo che, in Palermo-Napoli, a 37 anni ho fatto una doppietta che ha regalato la vittoria ai rosanero. In quella partita non avrei dovuto giocare, perché l’ex patron preferiva e cercava di consigliare caldamente al tecnico l’utilizzo di altri giocatori più giovani, ma Colantuono ha avuto gli attributi per scegliere di schierarmi in campo ed io l’ho ripagato. Zamparini è venuto giù nel tunnel e mi ha detto “Giovannino, non mi aspettavo che alla tua età avresti potuto fare una prestazione di questo genere”.

Sulle squadre del cuore, Tedesco racconta. “Sono stato bene in tante città, ma quelle in cui ho lasciato il segno sono Palermo e Perugia, perché sono stato lì sei anni nel top della mia carriera mettendo a segno circa 8 gol a stagione da centrocampista e la qualità della Serie A era molto più alta di adesso. Erano anni ai vertici della mia carriera, in cui ho sfiorato anche la convocazione in Nazionale. Cosmi mi diceva che Trapattoni mi seguiva attentamente ed il suo staff veniva ad osservarmi. Io sono andato via di casa a quindici anni per andare alla Reggina, poi tornare a 33 anni a Palermo, nella mia città e a fianco della mia tifoseria, è stato il coronamento di un sogno”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Persona speciale."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Gugliemo Vicario è un talento, per capacità di concentrazione, continuità, attaccamento e professionalità. Complimenti."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grande Tigre..Grande Uomo...Grande Calciatore. Antonio Ceccarini da Sant'Angelo in Vado....con Ramaccioni che lo portò a Città di Castello...per..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News