Resta in contatto

News

Il giornalismo sportivo umbro piange Gianni Fabi: ha raccontato mezzo secolo di Grifo

Se ne è andato ad 82 anni un collega apprezzato ed amato: è stato un vero esempio per più generazioni ed ha attraversato gli anni con passione e dedizione per il suo lavoro e per il Perugia

La comunità di Perugia e il mondo del giornalismo da ieri sono più poveri. E’ scomparso, all’età di 82 anni ed in seguito ad una malattia che aveva da tempo ma non è riuscita a fermarlo fino al 2019, Gianni Fabi, giornalista e uomo di altissima qualità morale, memoria storica del Perugia Calcio che seguiva addirittura dagli anni Sessanta.

Gianni ha fatto parte della vecchia guardia del giornalismo sportivo perugino, quella dei Gasperini, Ponziani, Bertoldi, Dottori, Mariano, Ricci e Sampaolo. Ma non solo. Scrivendo per La Nazione prima e Il Messaggero poi ha raccontato le vicende di più di cinquant’anni di Grifo, da Lino Spagnoli a Santopadre, ha saputo attraversare gli anni e le generazioni partendo dai dimafoni e arrivando all’era digitale, continuando a lavorare quotidianamente sul campo con spirito di servizio ogni volta come il primo giorno, contribuendo alla crescita e affiancando sempre con il sorriso e con umiltà e dedizione straordinarie, di volta in volta decine di operatori e giornalisti, cui ha dispensato l’esempio dell’affidabilità, dell’umiltà e della generosa disponibilità. A contraddistinguerlo e spingerlo l’enorme passione per il suo lavoro e per il Perugia, di cui ha seguito le sorti con trasporto ed emozione anche nei momenti più neri e nelle categorie più difficili.

Persona di cultura e di fede, uomo mite ma di grande volontà e carattere impegnato in attività di sostegno e solidarietà, ha fatto parte della corale del Duomo ed è stato assicuratore, direttore del personale non docente dell’Università di Perugia, persino attore di vernacolo ma soprattutto padre di famiglia e marito esemplare. La redazione di CalcioGrifo porge le più sentite condoglianze alla moglie Lilia ed ai figli Francesco e Barbara, i funerali saranno lunedì 8 giugno alle ore 10,30 nella chiesa di San Raffaele a Madonna Alta.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Un vero gentiluomo bravissimo nel suo lavoro e grande tifoso del Perugia. Sentite condoglianze.alla Famiglia.?????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

riposa in pace

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

R. I. P

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bravissima persona ho avuto il piacere di scambiarci due chiacchiere e si percepiva subito che persona schietta e genuina fosse…. Rip

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ciao grande uomo salutami il tuo grande amico Bruno.

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."
Advertisement

Altro da News