Resta in contatto

News

Pescara-Perugia, spunta il ‘giallo’ del pallone in campo. Rosi: ‘Era rigore’. Errore tecnico?

Proteste veementi nel finale da parte della squadra biancorossa per un pallone spedito in campo a gioco in corso da parte del team manager abruzzese Andrea Gessa, che per questo è stato espulso. La società di Santopadre medita il ricorso?

Segnatevi questo nome: Andrea Gessa. Ex mediano del Pescara di qualche lustro fa, è stato espulso nel corso della finale playout di andata vinta dal Delfino contro il Perugia all’Adriatico. Ebbene, pare che Gessa sia stato espulso per avere gettato in campo un pallone, strategicamente, mentre la partita era in corso. Sin qui tutto bene, se non che dalle telecamere di Dazn è stato facile ascoltare il labiale delle proteste dei giocatori del Perugia nell’occasione. In particolare quelle reiterate del capitano Aleandro Rosi rivolto a Marinelli di Tivoli: ‘Era rigore arbitro, era rigore’.

Proprio così. Il Perugia nel finale di tempo avrebbe protestato in maniera veemente perchè il regolamento parla proprio di ‘calcio di rigore‘ da assegnare qualora dovessero essere spediti palloni in campo dalla panchina per motivi chiaramente ostruzionistici, sempre che in quel preciso momento il pallone fosse in gioco proprio all’interno dell’area di rigore. Insomma, al di là del chiaro gesto antisportivo da parte del dirigente abruzzese, ecco spuntare un autentico giallo. La cui soluzione potrebbe essere chiamato a dare il Giudice Sportivo, c’è chi paventa l’errore tecnico. Attesi sviluppi?

22 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
22 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Lucio.
Lucio.
1 mese fa

Salve a tutti, sono un vecchio ultras. Ormai ho chiuso da tempo con questo marcio calcio. Certi giocatori non sono degni di indossare le maglie. Andate a lavorare. Palloni in campo? Fosse solo questo il problema. Un saluto a tutti gli ultras e tifosi che per la propria città hanno fatto veri sacrifici. Lucio da palermo. Onore ai tifosi del Perugia e Pescara, che ho avuto…il..piacere di incontrare….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Tocca esse cattivi, invece niente, la vedo dura

Gianluca
Gianluca
1 mese fa

Al Pescara comunque é stato negato un rigore netto!! ed il Perugia avrebbe giocato in 10!!

Gianluca
Gianluca
1 mese fa

Doveva retrocedere L’Ascoli, da anni!

Luciano
Luciano
1 mese fa

Questo calcio è malato. Onore alle città di Perugia e Pescara che non meritano la serie c. Lucio da Palermo.

kalz
kalz
1 mese fa

Il gesto si qualifica da solo, anzi squalifica chi lo ha architettato. Poi quando l annata è sbagliata sarebbe megliodare una mano a chi non riesce ad essere all’altezza. E sono consigliabili meno “patate” e fanfaronaggini. La grandezza di una società si misura anche sulla dell obiettività dei tifosi. Sono un antijuventino ma si prenda esempio da come la Juve è organizzata dentro e da quello che dichiara il suo giovane presidente quando perde: un signore!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Presidente…..svegliaaaaa…..che è ora.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Siamo riusciti a fa diventa forte anche il Pescara 😅

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Giallo?ma quale giallo si è visto chiaramente che dalla panchina del Pescara hanno buttato un altro pallone in campo e quindi se ci sono delle sanzioni x questo gesto Santopadre dovrebbe farsi sentire da chi di dovere

Alberto
Alberto
1 mese fa

Il Frosinone fece molto peggio contro il Palermo e non accadde nulla.

Grifagno
Marco
1 mese fa

Il gesto antisportivo del Pescara disonora il calcio. Sui rigori meglio tacere, vista la regolarità con la quale concediamo occasioni agli avversari. Si vince sul campo, se lo si merita, altrimenti ci aspetta la retrocessione.

Giacomo Pescara
Giacomo Pescara
1 mese fa

E il rigore nel primo tempo per il Pescara non fischiato?
Ancora più grave considerando che Gyomber era già ammonito e sarebbe stato espulso…

Paride
Paride
1 mese fa

Scrivo da Pescara. Il secondo pallone in campo è stata una vergogna e mi dispiace che sia accaduto considerando che subimmo lo stesso trattamento in una finale a Bologna. Detto ciò se andiamo a vedere nel dettaglio, ha interrotto un nostro possibile contropiede. Sono in ogni caso gesti che fanno male al calcio, la correttezza e la sportività vengono prima di tutto.

Forza Pescara
Forza Pescara
1 mese fa
Reply to  Paride

Ciao Paride, anch’io sono di Pescara, infatti sono pienamente d’accordo col fatto che eravamo il attacco 4 contro 1 ed andavamo sul 3-1, quindi ovvio che Gessa ha sbagliato, in quanto chiedevamo la pratica già all’andata.

Crocco Domenico
Crocco Domenico
1 mese fa

A lavorare non ci pensate .No vero ?Di più serio nulla ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ricorso per un rigore non dato, loro poi potrebbero fa un contoricorso per quello non assegnato sul mani di Gyomberg?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Siee! Lu ricorsu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Rigore o no giocatori pietosi non degni di indossare questa maglia.

Enrico Gwozdz
Enrico Gwozdz
1 mese fa

Il pallone non era nell’area di rigore quando è stato lanciato il secondo pallone.
E’ evidente che Gessa si sia preso la colpa per l’errore di qualche altro componente della panchina.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Il presidente difende gli arbitri?ecco cosa ci capita..di subire sempre i torti!!se ce un regolamento va rispettato!!poi noi dei veri scarsi..senza grinta..bonaiuto che continua a fare il Maradona..e dal pallone non gli dà mai..se fuori de testa..scarso

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

La B è questa ma i nostri calciatori oltre a essere scarsi non sono neanche furbi e cattivi ….vedremo al ritorno ma è molto dura!

MARCO
MARCO
1 mese fa

Sono gli appigli tipici di chi non gioca bene. Il gol va fatto con le azioni !!!

Advertisement

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Ragazzi, con tutto il rispetto per voi ma... Il Gale è Pescara. Pescara è il Gale. Gale e Profeta, sostantivi coniati da noi.... In bocca al lupo..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "15 anni le prime sigarette in curva nord.. Tu segnavi in serie c... Sotto militare facevi vincere i gobbi la champions... Poi torni e per poco non ci..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Ero in curva nord quel giorno indimenticabile, avevo 15 anni, con papà e mamma, che non ci sono più, mio fratello, i miei zii. L'immagine di Antonio..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Grande allenatore mi ricordo un'amichevole con la ternana al primo campo intitolato al grande Renato Curi quello di Baschi (Tr) ma non..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ternano di nascita ma da sempre fervido sostenitore di qualsiasi società sportiva o sportivo umbro in grado di portare il nome della nostra regione..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News