Resta in contatto

News

Perugia-Pescara: Oddo punta su Nzita e Iemmello, Sottil conferma quasi tutti

Le probabili formazioni della finale playout di ritorno in programma alle 21 al Curi. Tra i biancorossi incertezza sull’assetto e sulle maglie da assegnare a centrocampo, tra i biancazzurri il solo Bettella può prendere il posto di  Scognamiglio

Grandi manovre e situazioni opposte nell’immediata vigilia di Perugia-Pescara, finale playout di ritorno in programma al ‘Curi’ (ore 21) a porte chiuse. Con soli 20 giocatori in tutto a disposizione, Massimo Oddo ha comunque blindato le scelte, mai così incerte come in questa vigilia. Sembra probabile il ritorno allo schieramento a quattro, anche se non certo alla luce della prestazione positiva nella prima ora di gioco a Pescara con la difesa a tre.

Nel caso, probabile coppia centrale composta da Gyomber e Sgarbi, con Rosi (o Mazzocchi) e Nzita sulle fasce. Rebus a centrocampo, dove l’unico certo di partire dall’inizio è Carraro: Falzerano, Kouan, Dragomir e Nicolussi Caviglia si contendono due maglie da mezzala. Infine l’attacco, dove la condizione non eccelsa di Melchiorri e Buonaiuto induce ad una staffetta per affiancare Capone alle spalle di Iemmello. Probabile panchina dunque per Falcinelli. In caso di difesa a tre, Rosi con Gyomber e Sgarbi nel trio centrale, Mazzocchi e Nzita sulle fasce, Melchiorri e Iemmello, che torna di punta per trovare i gol della salvezza.

E siamo agli abruzzesi. il tecnico Andrea Sottil, che ha convocato la bellezza di 26 giocatori, nonostante la grande possibilità di scelta dovrebbe confermare sia l’assetto (il 4-3-3) che quasi tutti gli uomini che hanno superato i grifoni 2-1 all’Adriatico. In porta toccherà a Fiorillo, in difesa da destra a sinistra largo a Zappa, Bettella (che dovrebbe prendere il posto di Scognamiglio), Campagnaro e Masciangelo; a centrocampo Kastanos (favorito su Busellato), Palmiero e Memushaj; in avanti il trio composto da Puccinelli, Maniero e Galano.

Così in campo (ore 21, tv: Dazn)

Perugia (4-3-2-1): Vicario; Rosi, Gyomber, Sgarbi, Nzita; Falzerano, Carraro, Dragomir; Melchiorri, Capone; Iemmello. A disp. Albertoni, Fulignati, Mazzocchi, Righetti, Nicolussi Caviglia, Konate, Kouan, Falcinelli, Buonaiuto. All. Oddo

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Zappa, Bettella, Campagnaro, Masciangelo; Kastanos, Palmiero, Memushaj; Pucciarelli, Maniero, Galano. A disp. Farelli, Alastra, Scognamiglio, Elizalde, Del Grosso, Bruno, Melegoni, Crecco, Busellato, Pavone, Diambo, Clemenza, Borrelli, Bocic. All. Sottil

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

il giorno della grande speranza con un piede nel precipizio

Daniele
Daniele
11 mesi fa

Scateniamo la guerra nucleare. Tutti davanti il parcheggio della gradinata. O vittoria o morte!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Nzita non lo augurerei a nessuno

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

ci vediamo alle 10,50 al CURI poi vediamo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Nzita ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Il prossimk anno torna il derby in Serie C.. Montalto 2 a 3

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Io giorno della, tanto attesa, retrocessione in C non avete capito che santo frate vole questo boccaloni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Siamo a posto e vai

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Noi il Cuore ce lo mettiamo ora tocca a voi!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Io ci spero sempre ❤️

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ti ho voluto bene e ti ho odiato mi hai fatto piangere di gioia e di rabbia, avrei voluto abbracciarti un giorno e picchiarti il giorno dopo... La..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News