Resta in contatto

News

Arezzo-Perugia 0-1: Kouan firma i primi tre punti

Il centrocampista, che ha colpito anche un traversa, trova il gol che dà la prima vittoria in campionato ai biancorossi. Nel finale, Fulignati salva su Merola

Kouan versione bomber segna la seconda rete in due partite di campionato. Vera esplosione in zona gol del centrocampista che è cresciuto nel senso di posizione e come contro il Fano su ribattuta trasforma in gol una palla sporca.  Il Perugia trova la prima vittoria in campionato portandosi a 4 punti in classifica. Dopo un primo tempo con poche emozioni, nella seconda frazione i biancorossi hanno aumentato il controllo sul match prima di calare fisicamente nei minuti finali e chiudersi in difesa.

Alla seconda partita Caserta, cercato da Kouan nell’esultanza, trova una squadra che sa leggere ed interpretare la partita. Il Perugia attende e si chiude nei momenti di sofferenza, riparte, si rende pericoloso e si dimostra anche cinico. Nel secondo tempo, oltre al gol, il Perugia crea altre due occasioni: la conclusione di Elia sugli sviluppi di un corner e il colpo di testa di Kouan che impatta sulla traversa. Importantissima all’82’ la parata di Fulignati, che si è dimostrato attento per tutti i 90 minuti, sulla conclusione di Merola. Il portiere biancorosso ha mandato in corner e salvato il risultato. Il Perugia ora si trova al sesto posto in classifica dopo il gruppo delle quattro squadre a punteggio pieno (Sudtirol, Modena, Carpi, Matelica) e con il Legnago a pari punti.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News