Resta in contatto

News

Ex grifoni, Iemmello in Spagna per ora è un flop

L’attaccante ha giocato solo una partita da titolare ed è ancora a secco. L’unico segno della sua avventura spagnola per ora è un’ammonizione

L’erasmus di Iemmello non sta dando al giocatore i voti da lui sperati. Dopo le retrocessioni con il Foggia e con il Perugia, l’avventura all’estero dell’attaccante non decolla e la scelta del Las Palmas non sta ancora regalando soddisfazioni.

A parlare chiaro sono i numeri: una sola partita da titolare su otto giocate dal suo arrivo dalla squadra canaria e nessuna rete segnata. Leggendo i giornali locali emergono ancora di più le difficoltà che sta riscontrando Iemmello: La provincia, quotidiano della città di Las Palmas, precisa come la non convocazione del 21 ottobre contro il Castellon sia stata per scelta tecnica dato che il giocatore non rientrava nella lista degli infortunati. Dalla partita successiva ha iniziato a collezionare minutaggio (170′ in 4 partite) nella staffetta con Espiau, che è nata per l’infortunio  di Sergio Araujo, l’attaccante partito sempre titolare. Nell’unica partita che ha giocato da titolare è stato sostituito al ’54. In quella successiva è rimasto in panchina per tutti i ’90.

L’avventura nella “Serie B” spagnola per ora lo vede nei tabellini solo per un’ammonizione.

 

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Andrea
Andrea
5 mesi fa

Molto bene ! Farà la fine di Balotelli non lo vorrà più nessuno

Scheggia
Scheggia
5 mesi fa

Mandatelo a Pescara da Oddo. Tra bidoni si intendono

Vittorio
Vittorio
5 mesi fa

Iammello un bidone pieno di m…

Roggi
Roggi
5 mesi fa

Secondo me sarebbe bene venisse a fare il fabbro con me!!!!!!!

Iannello
Iannello
5 mesi fa
Reply to  Roggi

Ma lei il fabbro lo sa fare?

Roberto
Roberto
5 mesi fa
Reply to  Roggi

così mette la zizzania anche da te!

Federico
Federico
5 mesi fa

Non giochi neanche se l’attaccante titolare sta male pezzente

Jacopo
Jacopo
5 mesi fa
Reply to  Federico

😂😂😂

Roberto
Roberto
5 mesi fa

Non ce ne frega niente… anzi, più gli va male meglio è.

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Vero, l'emozione del periodo è stata comunque notevole"

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Il gol di Antonio fu meritato e gioimmo tutti. ..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Gol con la Nazionale in ITALIA - GEORGIA a Perugia GRANDE PENNA BIANCA"

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News