Resta in contatto

Il muro del Tifoso

Il Grifo è Melchiorri-dipendente o se la caverà? Dite la vostra

L’assenza del Cigno di Treia in un mese che potrebbe risultare decisivo nella lotta per la promozione apre mille interrogativi. Basteranno Vano, Murano, Minesso e Bianchimano per trovare i gol che servono?

L’infortunio di Melchiorri, che dovrà saltare almeno un mese di campionato e 4-5 partite a causa di una distorsione al ginocchio sinistro, è una tegola che non ci voleva per il Perugia proprio nel momento in cui il calendario offre sulla carta la possibilità di agguantare la prima posizione. D’altro canto questa assenza potrebbe rappresentare per i compagni di reparto di Melchiorri, ad onor del vero tutti in grande spolvero (Minesso ha segnato 4 gol in 2 partite, Vano ha centrato la porta avversaria al debutto e Murano ha pure messo il suo sigillo sul blitz di Macerata), l’occasione per dimostrare una volta per tutte ai tifosi che no, non c’è bisogno di nient’altro.

E tu come la pensi? Dì la tua! Lascia il tuo commento a margine di questo articolo nella discussione tra tifosi biancorossi.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Daniele
Daniele
6 mesi fa

Cari freghi buon giorno. Non me ne vogliate. Ho 67 anni. Seguo il Grifo da quando avevo 10 anni. Andavo al Santa Giuliana con mio padre. Siamo realisti. Il 14 agosto 2020 è successo quello che è successo. Abbiamo iniziato la preparazione quasi un mese dopo gli altri. Il mercato estivo si è fatto a spizzichi e bocconi!! La squadra sta andando bene. Sul mercato di gennaio trovi soltanto merce di 4 scelta. Almeno che non prendi Dionisi o Ciofani. Quest’anno ci dobbiamo mette il cuore in pace. Primi non ci arriviamo. Va bene. Faremo i play off. C’è lassù… Leggi il resto »

Francesco
Francesco
5 mesi fa
Reply to  Daniele

Sono d’ accordo. Squadre meglio attrezzate di noi per la volata finale

Roberto
Roberto
6 mesi fa
Reply to  Daniele

Mi viene da ridere, se non piangere: “quest’anno ci dobbiamo mettere il cuore in pace”… e sì perché gli altri anni che abbiamo fatto?

Baldo
Baldo
6 mesi fa

Le punte che abbiamo sono sufficienti…per metà classifica di serie C, il vero problema è a centrocampo dove non si vede una manovra degna di questo nome e dove i gol dei centrocampisti ,che in qualsiasi categoria sono determinanti ,qui a Perugia sono merce rara….se poi vendiamo pure i meglio…

Francesco
Francesco
5 mesi fa
Reply to  Baldo

Si … giocatori da metà classifica a parte Melchiorri ed Angella

Mirco Mosconi
Mirco Mosconi
6 mesi fa

Il Grifo è Melchiorri dipendente, per il semplice fatto che questo è il miglior giocatore della categoria, inevitabilmente condiziona compagni e avversari.

La risposta può essere solo di squadra.
Se tutti danno qualcosa in più e mostrano la giusta personalità hanno le capacità per fare ottime cose.

La parola d’ordine per il gruppo è compattezza.

Paolo
Paolo
6 mesi fa
Reply to  Mirco Mosconi

E certo. Il miglior giocatore della categoria?! Perchè gomez 100 presenze in A e 6 gol in 10 apparizioni (percentualmente quasi il doppio di melchiorri) dove lo mettiamo? Se non fosse stato fermato dal covid per sette partite e da una giornata di squalifica all’esordio ora sarebbe stato in testa alla classifica cannonieri.

Grifagno
Marco
6 mesi fa

Basteranno? Dovranno bastare, vista la consolidata prassi di non comprare ciò che serve, quando serve, ma quando capita l’occasione. Melchiorri è di due categorie superiori. Si può affermare quindi che il Perugia possa farne a meno senza risentirne? Direi di no.

Andrea
Andrea
6 mesi fa

diciamo che melchiorri fino ad ora e’ stato un miracolato che ha potuto sempre essere in campo dato l’eta’ e i suoi noti problemi fisici.quindi e’ scontato che non si vuole lasciare niente al caso un altro attaccante ci vuole e se partono alcuni dei nomi fatti vedi rosi-falzerano-moscati ci vogliono dei rimpiazzi adeguati alla causa.anche perche’ il padova si sta rinforzando notevolmente e non avrebbe bisogno.

Jozel
Jozel
6 mesi fa

Il Perugia è Melchiorri-dipendente. Nel senso che è una buona squadra anche di lui, ma senza Melchiorri ci possiamo dimenticare la promozione diretta. E’ dall’inizio del campionato che dico che il reparto più debole del Perugia è l’attacco. O compriamo un attaccante FORTE (quindi non Vano, riserva del Mantova) o ci dovremo accontentare di un altro anno di C.

Francesco
Francesco
5 mesi fa
Reply to  Jozel

Ottima analisi del momento attuale della squadra e…. della società

Sim
Sim
6 mesi fa

Una Società che vuole salire, in questa difficoltà ma con il mercato aperto, compra un’alternativa per non rischiare. Se non lo fa, accetta il rischio e se non va bene si prende le responsabilità del fallimento.

Roberto
Roberto
6 mesi fa
Reply to  Sim

… che poi sarebbe l’ennesimo.

mario
mario
6 mesi fa

Melchiorri insostituibile

ROBERTO
ROBERTO
6 mesi fa

Per me è Melchiorri dipendente, e la sua assenza è ancora più pesante alla luce del fatto che la Feralpi prossima avversaria, ed in generale buonissima squadra, in trasferta ha perso solo una volta.

Grifo64
Grifo64
6 mesi fa
Reply to  ROBERTO

guarda bene che me sa che in trasferta la Feralpi ne ha perse tre…

Roberto
Roberto
6 mesi fa

Per me questa squadra, per come è impostata e per come ha giocato finora, dovrà fare i salti mortali per sopperire all’assenza di Melchiorri: giocatore troppo importante, in tutti i sensi. La vedo durissima e oltretutto la società pare che non voglia prendere altro in attacco… mah! gravissimo errore.

Maurizio Menichetti
MaurizioPG
6 mesi fa

Che discorsi….. Melchiorri per questa categorie è come Ronaldo per la serie A; ovvio se è infortunato ne devi far a meno per forza, ma è GARANTITO AL 100% che è meglio “AVERCELO” che non avercelo!

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Ti ho voluto bene e ti ho odiato mi hai fatto piangere di gioia e di rabbia, avrei voluto abbracciarti un giorno e picchiarti il giorno dopo... La..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Il muro del Tifoso