Resta in contatto

News

Caserta: “Grifo, ora puoi fare il calcio che voglio: offensivo e senza paura”

Il tecnico ha spiegato le sue idee relative al modulo: “Se sei propositivo, ti esponi a ripartenze. Abbiamo una buona condizione e possiamo permettercelo. Melchiorri perdita grave, dobbiamo dare tutti qualcosa in più. La Feralpisalò? Avversario difficile”

“Sarà un’assenza pesante”. Il tema della settimana in casa Perugia non può che essere l’assenza di Federico Melchiorri in vista della FeralpiSalò e probabilmente ai box per un mese. Fabio Caserta nonostante l’importanza del giocatore, guarda al suo parco attaccanti con tranquillità: “Ha sempre giocato, per noi è importantissimo ed ha delle caratteristiche fuori dalla norma per la categoria, ma sono convinto che i giocatori in rosa potranno fare bene anche per il compagno che è fuori”.

Domenica alle 15 viene ospite al Curi la FeralpiSalò per un match che si prospetta dall’alto indice di difficoltà: “E’ una squadra costruita per un campionato importante e cercare di vincerlo. Non arriva da un momento positivo a livello di punti, ma sta bene ed è difficile da affrontare – ha affermato il tecnico – in gare come questa una delle chiavi possono essere i calci piazzati. Noi abbiamo buoni saltatori e gente brava che sa calciare”.

Caserta si è soffermato molto sul cambio modul0 che stanno attuando i grifoni con una disquisizione sulla tattica degna delle aule di Coverciano: “La squadra propositiva deve creare azioni da gol e stare sempre attenta a quella avversaria. Puoi costruire novanta minuti ed una ripartenza può essere fatale. Ma noi non dobbiamo avere paura. Quando si fa la partita il rischio è questo. Perché gran parte dei gol arrivano da ripartenze, pochi da azioni manovrate. Tutti i sistemi di gioco danno e tolgono qualcosa. Se giochi con un sistema offensivo guadagni in attacco ma perdi in difesa, con un altro puoi guadagnare in difesa e perdere in attacco. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio: essere efficaci e saper coprire. La fase più delicata dal punto di vista difensivo è quando la squadra attacca e non certo quando difende ed è predisposta alla copertura.  C’è stato un periodo dove fisicamente non eravamo al 100% e ci siamo dovuti adattare. Ora che stiamo bene fisicamente e mentalmente e stiamo lavorando bene sui reparti possiamo fare il calcio che mi piace”.

Il tecnico biancorosso ha anche aggiornato relativamente alla condizione dei singoli: Minesso si è allenato con la squadra venerdì e vedremo se sarà o meno della partita. Monaco sta meglio e sarà in gruppo al 100%. Elia potrebbe fare sia l’attaccante che il difensore. Con me ha giocato anche da seconda punta. Più gli dai spazio, più diventa difficile per l’avversario perché ha un cambio passo importante. Valuterò domenica”.

 

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "L ho avuto come mister a Bergamo non è stato solo un Mister ma di più era come Noi fossimo i Suoi figli ci ha educato nel rispetto e a lottare x..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "...mi ricordo quando durante le partite si accovacciava davanti la panchina a bordo campo e stava sulle punte dei piedi ad osservare i movimenti della..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "...in tutti i sensi!!! N°.1 Lode a Te Luciano Gaucci..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News

jQuery(document).ready(function() { //verifico che esiste l'elemento #table-classifica nella pagina if (jQuery("#table-classifica").length) { jQuery.getJSON("https://be-tir-calcioatalanta.webpsi.it/api/v1.0/scores/7", function(data) { var dati_tabella = ''; var anno_campionato = ''; var conto_squadre = 0; squadre = []; jQuery.each(data['result'], function(key, value) { conto_squadre++; anno_campionato = value['anno'].split('-'); //console.log(value['popular_name']); //check nome popolare se presente if (value['popular_name'] != '') { nome_squadra = value['popular_name']; } else { nome_squadra = value['description']; } //array nome squadre squadre.push(' '+ nome_squadra); squadre.sort(); //somma partite somma = (value['wm'] + value['dm'] + value['lm']); dati_tabella += ''+ value['position'] +''+ nome_squadra +''+ nome_squadra +''+ value['points'] +'' + somma + ''+ value['wm'] +''+ value['dm'] +''+ value['lm'] +''+ value['gf'] +''+ value['gs'] +''; }); anno_campionato_next = (parseInt(anno_campionato[0]) + 1); var tabella_composta = ''+ dati_tabella +'
PosSquadraPuntiGVNPGFGS
  •  Promossa
  •  PlayOff
  •  PlayOut
  •  Retrocessa
Il campionato di Serie B stagione '+ anno_campionato[0] +'-'+ anno_campionato_next +' è composto da '+ conto_squadre +' squadre ('+ squadre +').
La stagione parte il '+ anno_campionato[2] +'/'+ anno_campionato[1] +'/'+ anno_campionato[0] +' ed è suddivisa in '+ somma +' giornate.
'; jQuery('#table-classifica').append(tabella_composta); }); } });