Resta in contatto
Sito appartenente al Network

L'angolo dell'avversario

Occhio a Neglia e Cognigni: ‘Perugia il più forte di tutti. Ma la Fermana può mettere in difficoltà chiunque’

I due attaccanti più pericolosi della squadra marchigiana allenata dall’ex Cornacchini affilano le armi. Precedenti… sorprendenti. E al ‘Recchioni’ i marchigiani subiscono pochissimo…

Tre assist e mezzo, tre rigori procurati, una rete realizzata: è Luca Cognigni uno dei pericoli pubblici della Fermana di Giovanni Cornacchini che si appresta sabato (ore 17,30) ad ospitare il Perugia al ‘Recchioni’ in una sfida delicatissima. “Il Perugia? Insieme al Padova è la squadra più forte del girone – ha dichiarato il numero 9 dei marchigiani al portale youtvrs.it -. Ma la Fermana è viva e può mettere in difficoltà chiunque. Se a me manca il gol? Non segnare da tanto inizia a pesare, ma continuerei benissimo a barattare il gol con altre cose per poter far punti“.

L’altro spauracchio sarà sicuramente Samuele Neglia, ex attaccante del Bari arrivato già a quota 8 reti in classifica marcatori.  La Fermana sarà uno scoglio tutt’altro che semplice, considerando che solo nell’ultimo periodo i marchigiani hanno fermato il SudTirol (1-1), steso la Samb (1-0) e perso di misura a Padova (1-0). Si tratta di una squadra quadrata, di quelle brave a non far giocare gli avversari e, per stare alle parole di Jo Condor, capace di non mollare mai.

Al ‘Recchioni’ la Fermana ha subito sinora appena 8 gol. Una bella gatta da pelare, anche in considerazione dei precedenti. Che sono due, entrambi risalenti agli anni Cinquanta per altrettanti ko: 2-0 nella C ’50-51 e 3-2 nella IV Serie ’52-53. A Padova infine la Fermana ha giocato con la maglia classica, ma con il Perugia, sabato al ‘Recchioni’ potrebbe essere rispolverata la divisa che ripercorre cento anni di storia, che ha colletto e polsini blu, i laccetti sul petto, e la scritta “Fermana Calcio” sul petto.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Qualcuno lontano da Perugia"

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "scusate l intrusione ma non si puo sentire che lisi non e un giocatore io sono di pisa e vi posso garantire che da noi a fatto la differenza forse..."

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da L'angolo dell'avversario