Resta in contatto

News

Blackout Grifo: tre gol subiti a Gubbio. Il Padova nuovamente a +7

Gli eugubini effettuano la rimonta nella seconda frazione (3-2). Inutile l’assedio finale biancorosso. Addio alla promozione diretta?

Mercoledì nero per il Perugia. Il Grifo dopo 73 anni ha perso il derby a Gubbio e ha complicato ancora di più la rincorsa al Padova. Una partita in cui la squadra di Caserta ha attaccato poco, chiudendosi in difesa dopo la rete trovata al 4′ minuto con Murano e provando inutilmente un assedio quando ormai era troppo tardi. Nella prima frazione, il Grifo ha saputo chiudersi e soffrire opponendosi bene alla reazione rabbiosa degli eugubini considerando anche l’emergenza in difesa. I padroni di casa hanno spinto molto ma trovato la porta in una sola occasione con Malaccari. Nel secondo tempo, il Perugia non ha resistito agli attacchi avversari. I calci piazzati si sono rivelati nuovamente il punto debole dei grifoni, che hanno subito sugli sviluppi di due punizioni il gol del pareggio e del sorpasso. A chiudere i conti ci ha pensato Pellegrini, che ha superato Fulignati con uno scavetto e trovato la terza rete consecutiva. L’incornata di Angella, che è valsa il gol del 3-2, non ha cambiato l’esito della gara.

Il Padova (4-0 con la FeralpiSalò) ed il Sudtirol  (2-0 con il Modena) hanno vinto e si sono allontanati ulteriormente. Gli altoatesini, attualmente a +5, arriveranno domenica al “Curi”. La vetta dista nuovamente sette punti, con il Grifo che deve recuperare un match ma la rincorsa si complica notevolmente.

Rivivi la cronaca

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News