Resta in contatto

News

Fermana-Perugia 1-1, Caserta: “Espulsione esagerata”

L’analisi dell’allenatore biancorosso al termine del match del ‘Recchioni’ condizionato dal rosso a Vano e anche dall’uscita di Elia per un risentimento: “Per fortuna non è nulla di grave, credo ancora nel primo posto”

“Per 35 minuti è stato uno dei Perugia migliori della stagione contro una squadra che non perde in casa da novembre“. Parte da qui Fabio Caserta per commentare il pareggio del Grifo in casa della Fermana.

“L’espulsione ha cambiato lo scenario. A me è sembrata esagerata – ha detto all’allenatore biancorosso a Umbria Tv -, Vano voleva proteggere la palla e ci poteva stare il giallo. Dispiace perché la squadra ha provato a vincere fino alla fine rischiando anche di prendere gol. A differenza delle ultime gare in cui siamo stati poco cattivi, oggi siamo stati sfortunati. I ragazzi hanno anche accettato di poter perdere perché alla fine ho messo una squadra molto sbilanciata visto che il pari serviva a poco. Purtroppo il rosso ha cambiato la partita. L’espulsione è stata affrettata, per la dinamica – ha ribadito Caserta – non mi è sembrato un fallo da rosso”.

“E’ questa la squadra che voglio vedere nella sofferenza. Purtroppo c’è solo l’amarezza di non aver portato a casa la vittoria. Pensiamo subito a sabato. Credo al primo posto e non lo dico per dire. Il calcio mi ha insegnato che basta un risultato positivo o negativo per cambiare tutto. Continuerò a crederci insieme alla squadra fino a quando la matematica non dirà che c’è un vincitore. Ci sono 15 punti in palio e dobbiamo solo pensare a vincere sabato”.

Caserta ha spiegato anche la scelta di mettere dentro Vano dopo il problema di Elia. “Perché avevo bisogno di un giocatore strutturato visto che oggi non potevamo giocare da dietro visti alcuni problemi fisici di Monaco e Angella. Avevo bisogno di un uomo che andava alla ricerca delle palle sporche e Vano è entrato bene in partita. Poi l’episodio ha condizionato tutto. Mi dispiace per il ragazzo che a fine partita era molto triste. Non mi va di parlare degli arbitri – ha aggiunto il tecnico del Grifo –, ultimamente però hanno sempre sbagliato contro di noi”.

A fine gara c’è stato anche un piccolo vertice fra il tecnico, i direttori Comotto e Giannitti e il patron Santopadre. “Abbiamo parlato della partita e paradossalmente il presidente era più arrabbiato dopo Imola – ha detto Caserta -, oggi era invece dispiaciuto per il risultato finale perché ha visto una squadra che ha dato tutto”. Tra le varie amarezze spunta un sospiro di sollievo per le condizioni di Elia. “Non è uscito per un problema muscolare, fortunatamente come Murano. Non avevano recuperato del tutto dall’ultima gara, Elia ha sentito indurirsi l’adduttore e ha preferito non rischiare”.

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "In questo articolo si parla di Antonio Ceccarini come di un terzino sinistro, dunque occupante la fascia sinistra. Non si parla in alcun modo di..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "L ho avuto come mister a Bergamo non è stato solo un Mister ma di più era come Noi fossimo i Suoi figli ci ha educato nel rispetto e a lottare x..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "...mi ricordo quando durante le partite si accovacciava davanti la panchina a bordo campo e stava sulle punte dei piedi ad osservare i movimenti della..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "...in tutti i sensi!!! N°.1 Lode a Te Luciano Gaucci..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News

jQuery(document).ready(function() { //verifico che esiste l'elemento #table-classifica nella pagina if (jQuery("#table-classifica").length) { jQuery.getJSON("https://be-tir-calcioatalanta.webpsi.it/api/v1.0/scores/7", function(data) { var dati_tabella = ''; var anno_campionato = ''; var conto_squadre = 0; squadre = []; jQuery.each(data['result'], function(key, value) { conto_squadre++; anno_campionato = value['anno'].split('-'); //console.log(value['popular_name']); //check nome popolare se presente if (value['popular_name'] != '') { nome_squadra = value['popular_name']; } else { nome_squadra = value['description']; } //array nome squadre squadre.push(' '+ nome_squadra); squadre.sort(); //somma partite somma = (value['wm'] + value['dm'] + value['lm']); dati_tabella += ''+ value['position'] +''+ nome_squadra +''+ nome_squadra +''+ value['points'] +'' + somma + ''+ value['wm'] +''+ value['dm'] +''+ value['lm'] +''+ value['gf'] +''+ value['gs'] +''; }); anno_campionato_next = (parseInt(anno_campionato[0]) + 1); var tabella_composta = ''+ dati_tabella +'
PosSquadraPuntiGVNPGFGS
  •  Promossa
  •  PlayOff
  •  PlayOut
  •  Retrocessa
Il campionato di Serie B stagione '+ anno_campionato[0] +'-'+ anno_campionato_next +' è composto da '+ conto_squadre +' squadre ('+ squadre +').
La stagione parte il '+ anno_campionato[2] +'/'+ anno_campionato[1] +'/'+ anno_campionato[0] +' ed è suddivisa in '+ somma +' giornate.
'; jQuery('#table-classifica').append(tabella_composta); }); } });