Resta in contatto

News

Grifo, solo un turno a Vano: sorriso amaro

Il giudice sportivo ha comunicato la decisione per la squalifica dell’attaccante espulso a Fermo per una gomitata. Inibito e multato Giannitti

Una sola giornata. Questa è la decisione del giudice sportivo relativa alla squalifica di Michele Vano.

L’attaccante che era stato espulso per una gomitata ai danni di Iotti nel recupero di Fermo salterà quindi solo la partita di sabato a Verona. Una sola giornata in seguito a espulsione diretta per ‘atto di violenza verso un avversario in azione di gioco‘ nel calcio è cosa rara. Evidente che l’arbitro Rutella di Enna non è stato affatto duro nel referto nei confronti di Vano, al punto da lasciar pensare che la decisione poteva anche essere evitata e sostituita da una ammonizione e magari un avvertimento. Un’amara considerazione nel rush finale difronte a partite decisive, considerando che il risultato ha sicuramente determinato il risultato finale.

Come previsto sono entrati in diffida Kouan ed Elia, mentre è stato inibito a svolgere ogni attività in seno alla Figc, ricoprire cariche federali e rappresenterà la società in ambito federale a tutto il 6 aprile, il direttore sportivo Marco Giannitti, espulso dalla panchina biancorossa nel concitato finale della gara, ‘per comportamento non regolamentare in campo e proteste verso l’arbitro’. A Giannitti è stata anche comminata una multa di 500 euro.

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Grifagno
Marco
5 mesi fa

Vano non è stato espulso per fallo di reazione, ma per azione di gioco violento. Infatti non è stata assegnata nessuna punizione in favore del Perugia. Non sarebbe servito a nulla gettarsi a terra ed urlare perché l’arbitro non ha visto falli su Vano. Elia ha chiesto il cambio, ma non mi sembra che in panchina abbia sostituti naturali e nessun altro giocatore è in grado di sostituirlo. Melchiorri é fuori forma e condiziobe, come Minesso non ė il giocatore che può fare la differenza. Vano serviva per il gioco aereo di sponda che tatticamente stava funzionando visto che aveva… Leggi il resto »

Neno da Spoleto
Neno da Spoleto
5 mesi fa
Reply to  Marco

Caro Marco, ma se Lotti ( alto 160 cm. Al massimo ) si è attaccato al corpo di Vano come una sanguisuga , e Vano ( alto 195 cm. )se lo stava portando a spasso di peso, era fallo per il PERUGIA chiaramente e l’arbitro doveva fischiare subito. Subito dopo VANO ha sgomitato a dx. E sx. Più per staccarsi da Lotti che era rimasto avvinghiato al corpo che per fare una azione fallosa !!! Secondo me l’arbitro non ci ha capito NIENTE ed ha punito solo Vano. Dovevano essere due GIALLI e punizione a favore del Perugia !!

Razi
Razi
5 mesi fa

La colpa non é di Vano ma di Caserta che sceglie, senza alcun senso, di cambiare modo di giocare al 35mo del 1o tempo, con in panchina Melchiorri (da recuperare se vuoi salire) e minesso. Non commento nemmeno la societá che fa un triennale a un trentenne che faticherebbe a trovare spazio in eccellenza…

Neno da Spoleto
Neno da Spoleto
5 mesi fa

Caro VANO un giorno capirai che un fallo di reazione viene sempre punito in maniera più grave di quello subito. Se invece ti buttavi per terra e urlavi, ammoniva Lotti e ti dava pure la punizione a favore !! Vedi de svegliatte .hai rovinato una possibile vittoria importantissima.

Federico
Federico
5 mesi fa

Caro giudice sportivo quella gomitata valeva almeno 5 giornate perché solo una?

Andrea
Andrea
5 mesi fa

Complimenti Vano… Doppia gomitata a centrocampo.. Azione fondamentale…. Complimenti!

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News