Resta in contatto

News

Grifo, una rimonta al cardiopalma (2-1). Sogno promozione diretta ancora vivo

Caserta contro la Triestina pesca dalla panchina due carte vincenti: assist di Bianchimano, gol di Minesso e Murano. Premiato l’assedio del Grifo dopo il gol di Litteri

Il Grifo riaccende le speranze. Dopo il gol di Litteri che ha permesso alla Triestina di passare in vantaggio, sembrava la partita che avrebbe messo fine alle speranze di rimonta su Padova e Sudtirol. I grifoni ci hanno creduto fino alla fine e hanno completato una rimonta che a cinque minuti dalla fischio finale sembrava impensabile. Caserta ha pescato dalla panchina le carte vincenti e ha tenuto ancora aperto il campionato.

Al Perugia va riconosciuto il merito di non essersi scoraggiato neanche dopo lo svantaggio. Dopo una prima frazione in cui solo i grifoni avevano creato delle occasioni da gol, la Triestina è passata in vantaggio alla prima chance. Minelli e la difesa non sono stati privo di colpe sull’incornata di Litteri. Gli uomini di Caserta da lì hanno messo alle corde i giuliani. La squadra di Pillon ha cercato di resistere all’assedio. Ma i grifoni con la cattiveria e la grinta necessaria hanno pareggiato con Murano e completato la rimonta con Minesso su assist di Bianchimano. Il Padova ha vinto in casa con il Gubbio e resta a tre punti di distanza. Il Sudtirol, momentaneamente sorpassato, giocherà alle 17,30 contro la Virtus Verona.

Rivivi la cronaca

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News