Resta in contatto

Approfondimenti

La cura del ‘Curi’: il Grifo chiude al primo posto nel rendimento casalingo

Tra le mura amiche quello biancorosso è stato un campionato trionfale: media punti stratosferica (2,4 a partita), 14 vittorie e una sola sconfitta alla seconda giornata…

L’ultima del Perugia al ‘Curi ha suggellato un campionato 2020-2021 trionfale per quanto riguarda le partite casalinghe. Come da approfondimento de Il Messaggero Umbria, on la vittoria per 2-0 sul Matelica, infatti, i grifoni hanno disputato la loro diciannovesima partita in uno stadio ‘Curi’ senza tifosi, portando a casa la bellezza di 14 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta (media stratosferica: 2,4 punti a partita), risalente addirittura alla seconda giornata contro il Cesena in piena fase di rodaggio.

In casa in questo torneo i grifoni sono andati a segno 42 volte (2,2 a partita) e hanno subito appena 14 reti (0,7 a partita). Manco a dirlo, nel girone B nessuno ha fatto meglio. E se all’inizio del campionato l’assenza dei tifosi ha probabilmente evitato qualche contestazione dopo la cocente retrocessione della passata stagione, in questo finale la presenza dei supporters biancorossi (da sempre un uomo in più) avrebbe fatto sicuramente la differenza sull’esito finale. Il Perugia, grazie alle ultime tre vittorie a Verona, Ravenna e Imola, ha però saputo riassestare anche il rendimento esterno (attualmente il quarto del girone) e con la partita di Salò potrebbe migliorarlo ancora…

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Paolo
Paolo
7 giorni fa

Nel mio piccolo, vedo di nuovo entusiasmo Speriamo bene domenica, seppur non è facile vincere a Salo ma dobbiamo farlo Io conto SOLO su di noi, ma pure il Padova deve vincere per sperare.. .

Ercolanelli Federico
Ercolanelli Federico
7 giorni fa

Ai tempi di Gaucci lo Stadio era sempre pieno, in C B ed in A, non c’era diretta televisiva che teneva,ma lui era un trascinatore un focoso,sapeva usare tanto il bastone che la carota

Neno da Spoleto
Neno da Spoleto
7 giorni fa

Con una squadra competitiva, che combatte su tutti i palloni, con un allenatore che non molla mai, ci sarebbero 10.000 spettatori al CURI ogni partita anche in serie D. Non c’è diretta televisiva che tenga

Francisci
Francisci
8 giorni fa

Oggi è difficile dire con sicurezza quanto importante sia il sostegno dei tifosi durante la partita del Grifo al Renato Curi.” Ragazzi della Nord” a parte , Gradinata Tribune laterali sono ormai da tempo praticamente deserte o quasi . Merito delle dirette delle TV nazionali , locali o satellitare , demerito della squadra o disaffezione generale verso una pratica sportiva che , dopo i fasti del passato , sembra ormai irrimediabilmente aver fatto il suo tempo a Perugia e dintorni ?

Max
Max
8 giorni fa
Reply to  Francisci

La disaffezione del pubblico, specie l’ultimo anno di B, e’ stata causata dalla mancanza di grinta e di determinazione della squadra causata anche dalla sciagurata guida tecnica di Oddo.
Se la squadra si impegna, corre e lotta, a Perugia il pubblico tornera’ sugli spalti ad incoraggiarla.

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti