Resta in contatto

News

Grifo-boom per la porta: avviati i contatti per il ritorno di Brignoli

L’anticipazione de Il Messaggero e La Nazione: il numero uno della prossima stagione può essere una vecchia conoscenza che sa giocare molto bene con i piedi

La rinuncia del Perugia a Stefano Minelli, il portiere che nel rush finale con le sue prestazioni ha dato un contributo forse decisivo alla promozione del Perugia, trova una motivazione più che plausibile nel calciomercato imminente. A riportare la notizia sono le edizioni odierne de Il Messaggero e La Nazione, che parlano diffusamente del possibile ritorno a Perugia di un portiere molto importante come Alberto Brignoli, già a Perugia nel 2017 prima di salire agli onori delle cronache per un gol in serie A che lo ha reso celebre.

Brignoli oggi ha 29 anni e ancora un anno di contratto con l’Empoli neopromosso in serie A, che avrebbe altre mire per l’estremo difensore nella massima serie. Stando ai quotidiani locali la notizia ha trovato conferme: Brignoli interessa, i contatti sono avviati per un numero uno di sicuro affidamento e che sarebbe ideale proprio per il modo di giocare di Fabio Caserta, che ama far partire l’azione dal basso attraverso i piedi del numero uno.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Fantastico…peccato pero’ che l’anno prossimo non avremo uno stadio…ma sono dettagli…?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Sarebbe un ottimo acquisto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Magari!

Daniele
Daniele
3 mesi fa

Ma brignoli non mi pare un fenomeno. Minelli non gli è inferiore. Comunque la Salernitana era partita per salvarsi non per andare in serie A. IL Venezia anche.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Tanto non arriva tranquillo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Sieeeee

Giuliano
Giuliano
3 mesi fa

L’essenziale è che venga ( se verrà.. ) CONVINTO e con la GARRA.
Altrimenti meglio di no.
Quando è stato qui per me non lo fece VOLENTIERI.
E se la costruzione della squadra non sarà come ha dichiarato Comotto per salire, siamo sicuri che a lui vada bene?
Di giocatori che non hanno “voglia” ne ho piene le tasche….io..?.non so voi….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Come inizio non sarebbe male!

Luca
Luca
3 mesi fa

Non male, ma non vedo perchè non provare a tenere minelli visto che si è dimostrato affidabile e d’esperienza.

Roberto
Roberto
3 mesi fa

magara!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Magari non sarebbe male

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Dajeeeeee tutta

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News