Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Grifo, i diritti tv della B verso il raddoppio. E ora si attende Dazn

Tutte le cifre che incasserà la Lega B per la vendita dei diritti tv. I club prenderanno il doppio rispetto allo scorso triennio: l’approfondimento del portale del nostro circuito Tiforeggina

Con la proposta di Helbiz, la nuova piattaforma che trasmetterà la B in streaming, la Lega serie B può già “festeggiare” il quasi raddoppio della cifra incassata per la vendita dei diritti tv per il triennio appena trascorso.

LEGGI TUTTE LE CIFRE NEL PORTALE GEMELLO TIFOREGGINA.IT

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Neno da Spoleto
Neno da Spoleto
12 giorni fa

Stiamo calmi !! Prima vediamo chi parte e chi arriva e che gioco faremo poi giudicheremo. Certo non andremo in serie A ma a me basterebbe un campionato sulla colonna sinistra. Tanto questo c’è . Fra 2 anni vedremo che cambia chissà. Ma con Benevento, Crotone , Spal, Brescia, Monza che volete fare ?

Armando
Armando
12 giorni fa

almeno forse i soldi per mandare la squadra in trasferta ci sono e quest’anno non devono prendere un prestito

Adriano
Adriano
12 giorni fa
Reply to  Armando

Sei il ragioniere del Perugia

Advertisement

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Mi ricordo ancora le risatine della gente incredula quando presentò la squadra per il primo campionato di C , annunciò che sarebbe andato in serie A..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Il gol di Antonio fu meritato e gioimmo tutti. ..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Caro amico ci a portato ci vuole H. Saluti."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Con Galeone il calcio era uno spettacolo. Si poteva vincere o perdere ma il gioco era divertente senza troppi tecnicismi. Un po' come il calcio di..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario