Resta in contatto

News

Jorginho sbaglia il rigore, l’Italia pareggia 1-1: ora la sfida decisiva in Irlanda del Nord

Finisce in parità la sfida con la Svizzera

Si ferma dagli 11 metri la speranza di qualificarsi direttamente ai Mondiali in Qatar: l’errore di Jorginho su rigore (calciato alto sopra la traversa) “condanna” l’Italia a vincere l’ultima gara, lunedì a Belfast contro l’Irlanda del Nord, con un vantaggio di due reti sulla Svizzera, avversario che ha venduto cara la pelle nella sfida dell’Olimpico.

Nel primo tempo della sfida, l’Italia gioca una partita ordinata, senza riuscire a trovare mai lo spunto giusto e subendo il gol di Widmer, che ammutolisce l’Olimpico. Nel finale di frazione il gol di testa di Di Lorenzo, che rimette in equilibrio la sfida. Nella ripresa gli Azzurri di Mancini entrano con una testa diversa, attaccano con più convinzione, sprecando diverse occasioni. Quando la gara sembra volgere al termine, il fallo di Garcia su Berardi concede la chance a Jorginho di portare l’Italia ai Mondiali: rincorsa, tiro e pallone scagliato in curva. Tutto rimandato a lunedì, per il Mondiale bisogna ancora attendere.

TABELLINO

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Emerson (79′ Calabria); Barella (69′ Cristante), Jorginho, Locatelli (58′ Tonali); Chiesa, Belotti (58′ Berardi), Insigne (79′ Raspadori). All. Mancini. A disp. Bernardeschi, Biraghi, Mancini, Meret, Pessina, Scamacca, Sirigu

Svizzera (4-4-2): Sommer; Widmer, Akanji, Schar, Rodriguez (68′ Garcia); Vargas, Zakaria, Freuler, Steffen (68′ Imeri); Shaqiri (79′ Sow), Okafor (79′ Frei). All. Yakin. A disp. Aebischer, Comert, Gavranovic, Itten, Kohn, Mbabu, Omlin, Zeqiri

Arbitro: Taylor (ENG)

Marcatori: 11′ Widmer, 35′ Di Lorenzo

Ammoniti: 43′ Chiesa, 47′ Insigne, 77′ Schar, 81′ Akanji, 87′ Garcia

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Annoscorso la squadra mi dava affidamento soprattutto per in trasferta cosa che questAnno la vedi come una una squadretta da salvezzavsebza ambizione..."

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "Ma tu che partita hai visto? Ma per piacere Lisi rimandatelo con i dilettanti, Elia è un vero calciatore!!!!"

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da News