Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Grifo, mercato chiuso con tre botti e due conferme

Saltate le trattative per la cessione di Kouan e Melchiorri, escono solo i baby Angori e Lunghi. In entrata Beghetto, Di Carmine e Bartolomei: ora Castori ha una rosa abbondante, specie in attacco…

E’ finita così, per il Perugia protagonista di una falsa partenza in campionato: tre arrivi eccellenti che innalzano la qualità e la forza complessiva della rosa, più le conferme di giocatori importanti come Christian Kouan e Federico Melchiorri. Il Cagliari non è riuscito a piazzare Pavoletti che progettava di sostituire con il Cigno di Treia, lo stesso Melchiorri aveva altre offerte ma cerva almeno un biennale che non è arrivato. Quanto a Kouan, la trattativa per la cessione alla Cremonese non è andata in porto ma il Perugia è riuscito comunque a portare a casa sia il centrocampista Paolo Bartolomei (33) che il centravanti Samuel di Carmine (34), a titolo definitivo e con la partecipazione grigiorossa sul pagamento degli ingaggi. Saltato Kouan ai grigiorossi, è poi saltato Milanese al Perugia.

In uscita Samuele Angori (18) è stato ceduto in prestito alla Primavera dell’Empoli, mentre Alberto Lunghi (19) dovrebbe rescindere in queste ore. Punto. In pratica ora Castori si ritrova in rosa la bellezza di sei attaccanti: quattro prime punte duttili come Melchiorri, Strizzolo, Di Serio e Di Carmine, quindi Olivieri e Matos. Se non cambierà modulo avrà l’imbarazzo della scelta ad ogni partita. Qualcosa è cambiato anche nel pacchetto dei portieri, dove Giannitti ha pescato il baby macedone Edin Ajradinoski (17) con ogni probabilità per la Primavera mentre in prima squadra dovrebbe restare immutato il trio composto da Gori, Furlan e Moro.

Con Casasola e Paz confermati a destra, a sinistra è rimasto anche Ciccio Lisi, che più che insidiare il posto ad Andrea Beghetto (a quello penserà più probabilmente Samuele Righetti) dovrà faticarsi un posto a centrocampo, mentre il ritorno di Christian dell’Orco nel pacchetto dei centrali e quello dall’infortunio di Aleandro Rosi sono stati ritenuti sufficienti per un pacchetto difensivo (Sgarbi, Angella, Rosi, Dell’Orco, Curado e Vulikic) che potrà contare a livello numerico anche sull’apporto dei baby Leon Baldi e Cicioni dalla Primavera. A centrocampo con la permanenza di Kouan ci sono anche Santoro, Vulic, Bartolomei, Luperini e Iannoni, la batteria è assortita e completa anche se molto dipenderà dalla crescita di Vulic davanti alla difesa. L’operazione-riscatto può cominciare.

35 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

35 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Qualcuno lontano da Perugia"

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "scusate l intrusione ma non si puo sentire che lisi non e un giocatore io sono di pisa e vi posso garantire che da noi a fatto la differenza forse..."

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Calciomercato