Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Perugia-Genoa è anche uno scontro di filosofie

Dai quotidiani locali: i biancorossi si aggrappano ancora al pragmatismo e alla verticalità di Castori, stavolta contro il ‘gegenpressing’ gasperiniano di Blessin. E i precedenti del tecnico marchigiano con i rossoblu dicono che…

Perugia-Genoa (domenica ore 15 stadio ‘Curi’) sarà anche uno scontro di filosofie. Ove si intende da una parte il pragmatismo e l’essenzialità del gioco in verticale di Fabrizio Castori opposto al pressing alto in tutte le zone del campo di Alexander Blessin che a Perugia bene abbiamo conosciuto con Alvini, un calcio ‘gasperiniano’ fatto di algoritmi e tecnologia che in Germania è stato ribattezzato ‘gegenpressing’. Lo scrivono Il Messaggero e Il Corriere dell’Umbria nelle edizioni odierne.

Che poi è in sostanza il primo posto della B nel possesso palla (58% del Genoa) opposto al penultimo (44,2%) del Perugia, comunque tra i primi per i tiri in porta. Di sicuro non sarà partita facile da decifrare anche alla luce delle delicate situazioni opposte, da una parte il Perugia che ha bisogno di punti per levarsi dalle secche dell’ultimo posto e dall’altra il tecnico tedesco che rischia la panchina ma si fa forte di un rendimento esterno da primato. Genoa strafavorito, per inciso, ma il pallone è rotondo.

A Castori, per cambiare, il Perugia si aggrappa visti anche i precedenti con il Genoa: contro i rossoblu vanta 4 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta in 7 partite. Ha battuto il Genoa un anno fa alla guida della Salernitana (1-0 firmato Djuric) mentre memorabile resta un roboante 4-1 al Grifone proprio di Gasperini nel 2016 con il suo Carpi. Magari è un segno del destino…

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Arriva la settimana degli acquisti: cosa serve al Perugia?

Ultimo commento: "Qualcuno lontano da Perugia"

Grifo, il Pagellone di fine anno: che voto a Lisi?

Ultimo commento: "scusate l intrusione ma non si puo sentire che lisi non e un giocatore io sono di pisa e vi posso garantire che da noi a fatto la differenza forse..."

SONDAGGIO: Gong sul mercato di gennaio. Che voto al Perugia?

Ultimo commento: "Cari amici leccesi uno scarso nel vostro attacco si vede troppo ma nel nostro neanche si nota"

Pallone d’Oro biancorosso 2021: il vincitore è Salvatore Burrai

Ultimo commento: "Quindi Burrai è risultato più decisivo di Angella tra l'anno scorso e questo girone di andata. Complimenti"
Advertisement

I Miti biancorossi

Il 'Tigre' di Perugia

Antonio Ceccarini

Il bomber perugino campione d'Europa

Fabrizio Ravanelli

Il 'Condor' biancorosso

Franco Vannini

Il profeta di Perugia

Giovanni Galeone

Lo storico allenatore biancorosso

Guido Mazzetti

Il principe del Sol Levante

Hidetoshi Nakata

L'allenatore del Perugia dei 'miracoli'

Ilario Castagner

Il Lord capitano del Perugia dei miracoli

Pierluigi Frosio

L'uomo-simbolo del Perugia

Renato Curi

L'uomo che apparteneva al fiume

Serse Cosmi

Altro da Approfondimenti