Calcio Grifo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Andrea Ranocchia e il Grifo, dalla prima al Curi all’idolo Nesta

Il difensore perugino è stato intervistato da Inter Tv è ha svelato alcune curiosità su vita privata e professionale. “Ho preso insulti”, per l’attuale allenatore del Grifo.

Il perugino Andrea Ranocchia ha parlato ai microfoni di Inter TV e risposto ad una lunga serie di domande e curiosità. Il difensore, nato ad Assisi e cresciuto nella giovanili del Perugia, si è raccontato tra la prima partita vista al Curi e l’idolo Nesta, oggi tecnico proprio del Grifo (nella foto l’incontro in estate a Pian di Massiano).
Queste alcune curiosità di Ranocchia tra quelle riportate da fcinter1908.it

Cantante preferito? “Jovanotti. L’ho conosciuto, abita vicino a casa mia”.
Piatto preferito? “Tutto. Pasta all’amatriciana, alla carbonara”.
Primo gol? “Ero all’Arezzo, su rigore contro l’Udinese. Il primo con la maglia dell’Inter è quello di Inter-Cagliari, l’ho presa con l’anca ed è entrata. Bei ricordi”.
Prima partita allo stadio? “L’ho vista a Perugia, credo fosse Perugia-Roma. Facevo il raccattapalle. Ero emozionato”.
In quale ruolo? “Tranne il portiere li ho fatti quasi tutti. Facevo la punta, poi mi hanno spostato sempre più indietro”.
Primo regalo a Natale. “Mi hanno regalato una piccola porticina da calcio e una pallina di gommapiuma. Stavo a calciare tutto il giorno e tutta la notte”.

Città preferita? “New York. L’ho visitata sette volte, mi piace sempre. Ogni volta sembra la prima volta”.
Idolo a cui mi sono ispirato? “Come ispirazione ho sempre preso Nesta. Idolo dell’altra sponda, ma che ha fatto la storia del calcio. Ho anche preso insulti per questa cosa ma va bene l’idolo è quello non si può far niente”.
Emozioni a San Siro? “Le coreografie sono bellissime. Non ci sono tifoserie che fanno coreografie così”.
Se non avessi fatto il calciatore? “Mi sarebbe piaciuto fare lo scrittore”.
Via di casa? “Sono andato via a 16 anni disperato perché ero giovanissimo. Ci si abitua, ho scelto questa strada”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Da Il Messaggero: i numeri confortano Formisano nella scelta di un atteggiamento più offensivo, con...
Dai quotidiani locali - Il colombiano sta meglio e può giocare, in avanti il ballottaggio...
Riccardo Gaucci è stato intervistato da Tuttosport: "Mio padre era fuori dagli schemi. Riuscì a...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

Altre notizie