Resta in contatto

News

Perugia abbraccia i biancorossi: aperitivo in centro storico per i Grifoni

Il dirigente Roberto Goretti: “Un giocatore dovrebbe conoscere e vivere la città per conoscerne tutti gli aspetti e rendere al meglio”.

Il Perugia scopre il cuore della città. Prima l’ospitata di Ngawa e Falasco nel club “Il Perugino” di piazza Matteotti, poi una passeggiata in corso Vannucci con tanto di aperitivo: un modo per prendere confidenza con la città.

Una cosa molto positiva – spiega Roberto Goretti a La Nazione  – credo che un giocatore per capire e rendere al massimo debba vivere Perugia. Questo è utile per capire le persone, i caratteri e i modi di vivere della città, solo così ti puoi sentire veramente al dentro della realtà e della sua squadra di calcio“.

Un appuntamento per stare insieme, per l’aperitivo, stavolta però lontano dallo stadio ma al “Mercato Vianova” in via Mazzini. L’arrivo della squadra è stato festeggiato da numerosi curiosi e tifosi sorpresi dalla presenza dei biancorossi in centro.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Continua l’attività di socializzazione del Perugia Calcio con i tifosi, che si è incrementata sensibilmente proprio in questa stagione, dopo le incomprensioni e la rottura con una parta della tifoseria, verificatasi nella passata stagione. Il mese scorso ci sono stati due eventi in centro. […]

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Bravo presidente
Questi ragazzi rappresentano una maglia ed una Città !!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Vero ..poi nel campo devi correre e dare il massimo

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News