Resta in contatto

Approfondimenti

Serve un Grifo formato super: Cittadella imbattuto da settembre

La trasferta di domenica in Veneto è un altro esame da grande per gli uomini di Nesta. La formazione di Venturato è in “filetta”, anche se con molti pareggi.

Martedì 25 settembre 2018. Ecco la data dell’ultima sconfitta del Cittadella, prossimo avversario del Perugia, domenica pomeriggio al Tombolato. Lo score recente della formazione di Venturato conferma la solidità di una delle realtà più sorprendenti della Serie B recente. Alla quinta giornata i veneti sono stati fermati in casa dal Benevento (0-1), seconda sconfitta di fila dopo le prime tre vittorie consecutive. Da allora sono passati quasi 3 mesi e 10 partite senza sconfitte per il Cittadella: 3 vittorie e 7 pareggi, gli ultimi 2 nella doppia trasferta di Cremona e Ascoli.

L’avversario del Grifo è in gran salute e occupa il quinto posto in classifica con 25 punti, tre in più della squadra di Nesta. Attenzione, però. Nella stessa ultima fetta di campionato ha viaggiato forte anche il Perugia. E più forte dei prossimi rivali con 17 punti conquistati in 10 gare: frutto di 5 vittorie e 2 pari, più 3 ko.

Il match di domenica mette dunque a confronto due grandi realtà della cadetteria, tanto lontane come blasone quanto vicine per filosofia calcistica, dentro e fuori dal campo. Il 4-3-1-2 di Nesta sta diventando un marchio di fabbrica biancorosso come lo stesso sistema cucito da Venturato per un Cittadella che viaggia a memoria. C’è poi il budget. La classifica del monte ingaggi di questa prima parte di stagione piazza il club di Santopadre al tredicesimo posto, la società veneta è addirittura in coda. Per il Cittadella vale ancora il motto “poca spesa e grande impresa” vista la collocazione nella classifica reale.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti