Resta in contatto

News

Meluso: “Il Perugia può rientrare nella lotta per la promozione”

Il direttore sportivo del Lecce, nella lunga intervista a Rmc sport, parla della sua squadra, dell’ex grifone Liverani e delle sorprese del campionato

Uno sguardo al Lecce, formazione neo promossa, che sta facendo un campionato esaltante. Mauro Meluso spiega la ricetta della sua squadra

Liverani? Un allenatore deve avere per prima cosa credibilità e coerenza: in questo lui è molto credibile con la squadra e con il mondo esterno. C’è un processo meritocratico all’interno della squadra, al di là delle gerarchie che si vengono a creare. E’ molto bravo sicuramente sul campo grazie anche al suo staff. Siamo molto contenti di lui e speriamo di tenerlo a lungo“.

E pensare che il Lecce era partito per fare una stagione in sordina.

Siamo partiti con grande umiltà e con i piedi di piombo. Con la Serie B a diciannove squadre eravamo preoccupati per la salvezza. Molto umilmente ci siamo dati da fare per giocare ogni settimana la partita della vita. Ci siamo resi conto dei nostri mezzi e a gennaio – a salvezza virtualmente acquisita – abbiamo deciso di alzare l’asticella degli obiettivi. Dove arriveremo non lo so, non abbiamo l’obbligo di arrivare nelle prime otto posizioni, ma visto che ci siamo dobbiamo provarci. Il nostro calcio è piacevole, fatto di palla a terra e fraseggio“.

La squadra che l’ha sorpresa di più?

“Il Palermo ha una grande rosa, però credo anche che al di là del nostro percorso lo Spezia mi ha molto impressionato. La Cremonese per organico e lo stesso Perugia potrebbero rientrare nella lotta. Ancora non riesco a capire chi possa retrocedere in questo campionato. E’ uno dei campionati più belli degli ultimi anni”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] “Ora però non è il momento di pensare a quello che sarà o che potrebbe essere. Oggi il campionato dice che giochiamo a Perugia lunedì. Giocheremo spensierati consapevoli che siamo forti perché se siamo arrivati in questa posizione di classifica vuol dire che ci siamo meritati i punti che abbiamo ottenuto“. Due mesi fa pronosticò: Perugia può inserirsi in zona playoff. […]

Advertisement

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "Grandissimo giocatore un mito per noi perugini, non ce n'era per nessuno quando in quei tempi c erano veramente CAMPIONI, GRANDE TIGRE, .GRAZIE ..."

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Non l' ho mai conosciuto direttamente, ne' incontrato da vicino pero' ho 1 piccolo ricordo di lui quando non era conosciuto. Il Grifo giocava in C2,..."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Che dire di Castagner persona semplice genuina grande tecnico grande uomo quello che ha fatto a Perugia penso sia irripetibile che dire di più?"

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "Come non fidarsi del tuo esimio parere. Pare che una volta a casa abbia chiamato i figli e abbia detto loro: studiate, impegnatevi, sacrificatevi e..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "Grande Galeone un profeta... Number one"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News