Resta in contatto

News

Meluso: “Il Perugia può rientrare nella lotta per la promozione”

Il direttore sportivo del Lecce, nella lunga intervista a Rmc sport, parla della sua squadra, dell’ex grifone Liverani e delle sorprese del campionato

Uno sguardo al Lecce, formazione neo promossa, che sta facendo un campionato esaltante. Mauro Meluso spiega la ricetta della sua squadra

Liverani? Un allenatore deve avere per prima cosa credibilità e coerenza: in questo lui è molto credibile con la squadra e con il mondo esterno. C’è un processo meritocratico all’interno della squadra, al di là delle gerarchie che si vengono a creare. E’ molto bravo sicuramente sul campo grazie anche al suo staff. Siamo molto contenti di lui e speriamo di tenerlo a lungo“.

E pensare che il Lecce era partito per fare una stagione in sordina.

Siamo partiti con grande umiltà e con i piedi di piombo. Con la Serie B a diciannove squadre eravamo preoccupati per la salvezza. Molto umilmente ci siamo dati da fare per giocare ogni settimana la partita della vita. Ci siamo resi conto dei nostri mezzi e a gennaio – a salvezza virtualmente acquisita – abbiamo deciso di alzare l’asticella degli obiettivi. Dove arriveremo non lo so, non abbiamo l’obbligo di arrivare nelle prime otto posizioni, ma visto che ci siamo dobbiamo provarci. Il nostro calcio è piacevole, fatto di palla a terra e fraseggio“.

La squadra che l’ha sorpresa di più?

“Il Palermo ha una grande rosa, però credo anche che al di là del nostro percorso lo Spezia mi ha molto impressionato. La Cremonese per organico e lo stesso Perugia potrebbero rientrare nella lotta. Ancora non riesco a capire chi possa retrocedere in questo campionato. E’ uno dei campionati più belli degli ultimi anni”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] “Ora però non è il momento di pensare a quello che sarà o che potrebbe essere. Oggi il campionato dice che giochiamo a Perugia lunedì. Giocheremo spensierati consapevoli che siamo forti perché se siamo arrivati in questa posizione di classifica vuol dire che ci siamo meritati i punti che abbiamo ottenuto“. Due mesi fa pronosticò: Perugia può inserirsi in zona playoff. […]

Advertisement

Precursore, inimitabile, irripetibile: Luciano Gaucci, un Uragano a Perugia

Ultimo commento: "GAUCCI È STATO IL PIÙ GRANDE DI TUTTI."

Ilario Castagner, l’uomo dei Miracoli

Ultimo commento: "Ilario Castagner merita il rispetto e l'ammirazione che si deve ad una leggenda del calcio perugino. Le tue imprese ti hanno reso immortale beniamino..."

Il ‘Tigre’ Ceccarini e il Perugia degli anni ruggenti

Ultimo commento: "A parte la strepitosa emozione per il gol del 2-2 all'Inter (c'ero con i miei 18 anni), amo ricordare che Antonio era sempre l'ultimo a uscire dagli..."

L’era del profeta: il magico Perugia di Galeone

Ultimo commento: "esattissimo il gale parlava sempre per convinzione........ mai per convenienza"

Da Mugnano alla conquista del mondo: il Perugia di Fabrizio Ravanelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che quando era a Perugia Fabrizio non era proprio osannato anche se in serie B aveva fatto 22 gol poi con caparbietà é diventato il..."
Advertisement

Altro da News